Home Cronaca Cucciolo cerca casa: l’impegno di un consigliere comunale

Cucciolo cerca casa: l’impegno di un consigliere comunale

CONDIVIDI
(Facebook)

Nei giorni scorsi, era finito nei guai l’assessore alla cultura del Comune di Caltagirone Vito Dicara, che è stato accusato e denunciato per maltrattamenti e abbandono di animali. Il politico dell’Udc ha lasciato quattro cuccioli di cane in un cartone davanti alla villa di una donna. Questa, una fervente animalista, ha denunciato il ritrovamento ai militari dell’Arma dei Carabinieri.

Ora dalla Sicilia, in particolare da Barcellona Pozzo di Gotto, arriva una bella vicenda che riguarda un cucciolo abbandonato e un consigliere comunale, Sebastiano Miano, che ha deciso di raccogliere un appello e impegnarsi in prima persona per trovargli una famiglia. Qualche giorno fa, infatti, un cittadino inglese ha ritrovato il cucciolo e vedendo Miano che usciva dal palazzo del comune ha deciso di avvicinarlo per spiegargli l’accaduto.

Sebastiano Miano non si è fatto pregare due volte ed è rimasto oltre un’ora al comune, coadiuvato dal corpo dei vigili urbani, contattando nel frattempo le associazioni animaliste per trovare una sistemazione al povero cucciolo. Ogni suo sforzo, almeno in un primo momento, è risultato vano.

Così, il consigliere comunale, non potendo rimanere nel comando di polizia municipale, ha portato con sé presso la propria abitazione il piccolo batuffolo e si è prodigato per cercare nel giro di qualche giorno una soluzione positiva con relativa sistemazione. Ha così pubblicato alcune foto su Facebook ed effettuato un giro di telefonate. Grazie al suo impegno, ora il cagnolino ha trovato una famiglia, pronta a prendersi cura di lui.

La soluzione non è stata semplicissima, infatti il cucciolo è stato prelevato da Erenio Corso, un cittadino residente a Barcellona Pozzo di Gotto. Questi ha visto le foto del cagnolino e ha pensato bene di mettersi in contatto con un’amica e concittadina, Carmela Alizzi, la quale sembra che cercasse in queste settimane la compagnia di un nuovo amico a quattro zampe.

Subito dopo questa vicenda, per fortuna conclusasi a lieto fine, il consigliere Sebastiano Miano si è reso conto che il sistema attuale che dovrebbe prendersi cura degli animali si è rivelato poco efficiente, se non per nulla funzionante, e per tale ragione ha garantito il proprio impegno nel sollecitare l’amministrazione comunale a sostenere anche con contributi economici le associazioni animaliste. Uno degli obiettivi dichiarati è quello di dar vita a uno spazio per la sosta temporanea per gli animali abbandonati in cerca di padrone.