Home Cronaca Cucciolo nel fiume, la mamma lancia l’allarme: lo salvano – VIDEO

Cucciolo nel fiume, la mamma lancia l’allarme: lo salvano – VIDEO

CONDIVIDI
cucciolo
(screenshot video)

Ancora una volta, i vigili del fuoco entrano in azione e così riescono a salvare un cucciolo, che era precipitato sul greto del fiume Sordo. Peraltro il corso d’acqua si era ingrossato con le ultime piogge. Provvidenziale si è rivelato l’abbaiare concitato della mamma del cucciolo. E’ stata infatti lei a far scattare l’allarme. Quando i soccorsi sono giunti sul posto, la cagnetta ha proseguito ad abbaiare durante l’attività di salvataggio condotta dai vigili del fuoco di Isernia.

Questo è stato in un certo senso il modo di rintracciare gli operatori che erano intervenuti per trarre in salvo il cagnolino in difficoltà. Sono dovuti intervenire in particolare i pompieri del nucleo speleologico, che si sono calati dall’alto sul fiume. Alla fine, tutti hanno tratto un sospiro di sollievo. La notizia del salvataggio è stata data, via Twitter, dal corpo nazionale dei vigili del fuoco. Pubblicato anche un video, le cui immagini sono state accompagnate da queste parole: “Cagnolino salvo grazie alla sua mamma! Il cucciolo è stato individuato sul greto del fiume Sordo a #Isernia, grazie all’abbaio continuo della mamma che ha allertato gli abitanti. I #vigilidelfuoco lo hanno recuperato con tecniche #speleo #salvataggiquotidiani”.

Il plauso unanime ai pompieri

Numerosi i commenti all’intervento dei Vigili del fuoco: “Sono sempre i numeri uno per aiutare chiunque sia in difficoltà, senza distinzione tra animali e umani”, scrive Diego. Qualcuno aggiunge: “Salvataggio stupendo”. In tanti rilevano: “Siete i nostri Angeli e stiamo cosi orgogliosi di voi!”. Poi ancora: “Siete angeli oltre che eroi con i pochi mezzi e soldi che vi mettono a disposizione”. Insomma “ogni tanto una bella notizia”, come scrive un utente, che vale la pena condividere.

GUARDA VIDEO

Soccorsi quotidiani

Nei giorni scorsi, i pompieri erano intervenuti nuovamente per salvare un maremmano tigrato di un anno e mezzo finito in un crepaccio. L’intervento è avvenuto a cura dei vigili del fuoco del nucleo speleo alpino fluviale di Imperia e Sanremo. Il maremmano era impegnato insieme al suo padrone in una battuta di caccia.

L’intervento dei Vigili del fuoco nel salvare gli animali è praticamente costante, per cui qualche tempo fa venne lanciato l’hashtag #soccorsi quotidiani. Era avvenuto infatti qualche settimana fa, quando  i vigili del fuoco hanno annunciato il salvataggio di un pastore tedesco, finito nel fiume Dese a Scorze, in provincia di Venezia.

GM