Home Cronaca Perde il cane: donna lo rapisce e chiede il riscatto

Perde il cane: donna lo rapisce e chiede il riscatto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:46
CONDIVIDI

Perde il cane. Una donna lo rapisce e chiede il riscatto

rapisce cane riscatto
Cane salvato dalla Polizia

Stava cercando da giorni il suo cane che pensava di aver perso. Distribuendo volantini e affiggendo locandine ovunque nel quartiere, sperando di ritrovarlo, la proprietaria riceve una telefonata inattesa a distanza di tre giorni. Un donna affermava di avere il suo cane e chiedeva 100 euro per la restituzione dell’animale.

Una vicenda accaduta a Tor Bella Monaca a Roma. La proprietaria del cane ha subito contattato la polizia, spiegando quanto accaduto. Non solo la donna chiedeva una certa somma per restituire il cane ma aveva anche minacciato la proprietaria dell’animale che se non si fosse presentata all’appuntamento, avrebbe venduto il cane ad altre persone. Un vero e proprio ricatto.

Le forze dell’ordine hanno così invitato la padrona del cane a recarsi all’appuntamento, fissato in un fastfood per poter intervenire in flagranza di reato. Al momento dell’incontro erano presenti i poliziotti che sono intervenuti subito dopo lo scambio, fermando la rapitrice del cane.

La donna, un’italiana di 47 anni, era già nota alle forze dell’ordine. E’ stata accompagnata presso il commissariato dove al termine dell’indagine è stata arrestata per estorsione.

Rapimento di cani

Il cosiddetto dognapping, furto di cani per riscatto è un fenomeno in aumento in Europa, dove i compagni ha 4zampe si stanno sempre più diffondendo nelle famiglie. Trattandosi non solo di animali ma bensì di veri e propri membri di una famiglia, molte persone profittano degli affetti e dei sentimenti dei proprietari dei cani per chiedere somme di denaro in cambio della restituzione di un animale. Nel mirino dei malviventi anche le celebrità. Tra queste, il calciatore Daniel Sturridge pagò la somma di 33 mila euro per riprendere il suo cane.

Molte associazioni hanno acceso i riflettori su questo fenomeno. Il presidente Aidaa, Lorenzo Croce ogni anno diffonde alcune stime sul numero di cani rapiti in Italia, vittime di furti per essere poi oggetto di un riscatto, rivenduti o destinati alla riproduzione. L’estate è la stagione più a rischio quando i cani vengono lasciati all’esterno nei giardini, in assenza dei padroni. Tuttavia, il rischio è sempre elevato in qualsiasi stagione, per questo è vivamente sconsigliato lasciare incustodito l’animale in auto o legato all’esterno di un negozio.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.