Home Cronaca Droni per salvare gli animali e per prevenire gli incendi: come funzionano...

Droni per salvare gli animali e per prevenire gli incendi: come funzionano no

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15
CONDIVIDI

I droni sono essenziali per salvare koala e altri animali in Australia, ma anche per prevenire incendi: spieghiamo in modo semplice come funzionano.

droni salvare animali incendi
Come funzionano i droni, utili per salvare animali come i koala negli incendi boschivi in Australia e per prevenirne di nuovi (Foto Pixabay)

I droni vengono utilizzati a Kangaroo Island, in Australia, dall’Humanane Society International (HSI) per aiutare negli sforzi di ricerca e salvataggio della fauna selvatica ferita negli incendi boschivi che hanno e stanno spazzando il Paese. I droni sono dotati di telecamere a infrarossi, obiettivi zoom e faretti per la ricerca degli animali, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

La Humane Society International ha lavorato con il pilota di droni Douglas Thron per portare il mondo della tecnologia dei droni in prima linea nella ricerca e nel salvataggio degli animali.

Droni per salvare gli animali e per prevenire gli incendi: come funzionano e perché sono più efficaci dell’uomo

droni salvare animali incendi come funzionano
Come funzionano i droni, utili per salvare animali negli incendi boschivi e per prevenirli (Foto Public Domain)

Douglas ha detto quanto segue sui droni dotati di telecamere a infrarossi: “Raccomando che i droni a infrarossi con faretti diventino una parte essenziale del kit di strumenti per il salvataggio degli animali”. Il motivo è importante: questa tecnologia evita numerose ore di ricerca sul campo ed ogni ora è importante per salvare in tempo gli animali, che spesso gli uomini non fanno in tempo a raggiungere.

Douglas ha detto a The Islander che i droni che sta usando sono dotati di una fotocamera a infrarossi, un obiettivo zoom 180x e un riflettore per aiutare a distinguere gli animali in natura. Da questo, è probabile che Douglas stia utilizzando il drone DJI Matrice 200 equipaggiato con la fotocamera zoom Zenmuse Z30 180x e la fotocamera a infrarossi Zenmuse XT / XT2.

I droni sono stati utilizzati durante il processo di recupero che si sta verificando dopo i recenti incendi boschivi che hanno bruciato gran parte dell’Australia orientale. The Ripper Rescue Alliance, la compagnia dietro il drone Westpac Little Ripper, effettua le missioni di ricerca e salvataggio in Australia continentale da oltre un mese, salvando animali feriti e affamati.

Il professor Joe Dong sta cercando di utilizzare i droni come sistema per rilevare i primi segni di incendi boschivi utilizzando vari sensori per verificare la presenza di segnali che suggeriscono che le condizioni sono perfette per l’avvio di un incendio di arbusti.

Potrebbero interessarti anche >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI