Home Cronaca Edoardo Stoppa denuncia un grave episodio di bracconaggio – VIDEO

Edoardo Stoppa denuncia un grave episodio di bracconaggio – VIDEO

CONDIVIDI

Denuncia dell’inviato di ‘Striscia la notizia’, Edoardo Stoppa, che mostra in un video un grave episodio di bracconaggio contro dei cinghiali.

(screenshot video)

Nuova denuncia dell’inviato di ‘Striscia la notizia’, Edoardo Stoppa, che nei giorni scorsi era riuscito – grazie a un suo servizio – a salvare una scimmietta da tempo ‘detenuta‘ in un gara di camion in provincia di Andria. L’inviato del tg satirico è ora tornato nella città pugliese per occuparsi di quella che ha definito “una forma assurda di bracconaggio”. Stoppa ha infatti mostrato un video davvero spregevole che mostra una battuta di caccia del tutto illegale.

La denuncia del grave episodio di bracconaggio contro cinghiali

Il tutto avviene all’interno di un parco nazionale: “Sembrano le scene di un film di altri tempi”, osserva Edoardo Stoppa. A tutta velocità, all’interno di un fuoristrada, i cacciatori stanno braccando un gruppo di cinghiali. Alla fine riescono a investirne uno: il cinghiale è ancora vivo, così il bracconiere risale in auto per dargli il colpo di grazia. Le immagini sono davvero cruente, ma l’inviato di Striscia decide di non mostrarle fino in fondo, limitandosi a commentare: “Arriva addirittura a decapitarlo, una scena di una barbarie mai vista”.

Edoardo Stoppa riesce a intercettare uno dei responsabile dell’azione di bracconaggio e prova ad andarlo a intervistare nella sua abitazione. Le battaglie a favore degli animali dell’inviato di Striscia gli costano talvolta gravi minacce. Quindi, non essendo nuovo a situazioni spesso al limite non indugia un attimo a presentarsi a casa dell’uomo per fargli alcune domande. Il diretto interessato non risponde ma sotto casa arriva un’altra auto da cui scende quello che dice di essere il fratello dell’uomo. Questi dà la sua versione dei fatti: “Lo stava cacciando dalla nostra proprietà e lo ha preso sotto per errore”. Infine, il fratello lascia intendere che l’uomo avrebbe problemi con la giustizia di non poter parlare con l’inviato di Striscia in quanto ai domiciliari. Edoardo Stoppa osserva: “Ancora una volta, i reati contro gli animali vanno a braccetto con altri tipi di reati”.

GUARDA IL VIDEO DELLA CACCIA AL CINGHIALE: ATTENZIONE IMMAGINI FORTI –> clicca qui

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI