Home Cronaca Emergenza cani: 108 esemplari in cerca di un padrone a Camporosso

Emergenza cani: 108 esemplari in cerca di un padrone a Camporosso

CONDIVIDI

camporosseo

Un anziano signore di 83 anni, Giovanni Scotto è venuto a mancare da pochi giorni e la sua scomparsa ha provocato una vera e propria emergenza a Camporosso, in provincia di Imperia, per i 108 cani che custodiva nel suo terreno.

L’amministrazione comunale ha riferito che da tempo teneva sotto controllo Scotto per convincerlo a regolarizzare la situazione dei cani e affinché la Asl potesse intervenire per verificare la salute degli animali. Infatti, l’anziano signore non aveva mai microchippato i cani nè tanto meno sterilizzato le femmine del suo branco arrivando ad un centinaio di cani.

Con la morte di Scotto, avvenuta lo scorso 16 febbraio, il Comune ha spiegato di essersi trovato “di fronte una situazione improvvisa che andava regolarizzata. Abbiamo avuto l’incontro tra le parti che era già stato programmato prima dell’accaduto e ci siamo coordinati per valutare gli interventi mettendo in primo piano il benessere degli animali”.

Per tutelare i cani, tutti meticci di taglia media, è stata creata una task force tra Comune, i responsabili della Asl e la Lega del Cane sezione di Ventimiglia che si sta attivando per procurare cibo e coperte ai cani ma anche a mcirochipparli per poterli dare in adozione.

A dare sostegno a Camporosso anche il comune limitrofe di Dolceacqua che ha avviato una raccolti fondi per sostenere quei poveri cani. Tra i primi interventi, sono state rinforzate le recinzioni per contenere la mola di pelosi.

Ovviamente si tratta di una situazione che deve essere al più presto risolta e lo stesso Sindaco di Camporosse ha lanciato un appello per fare adottare al più presto i cani.

Per poter contribuire ad aiutare i volontari o ad adottare consulta la pagine Facebook del Canile di Ventimiglia oppure contattare la Lega del Cane di Ventimiglia dalle 8:30 alle ore 12:30 al numero 0184 355054.