Home Cronaca Fedeltà: da tre anni, cerca il suo ex padroncino davanti la scuola

Fedeltà: da tre anni, cerca il suo ex padroncino davanti la scuola

CONDIVIDI
@Getty images
@Getty images

 

Una storia commovente che sta rimbalzando sulle pagine di cronaca nazionali. Si tratta di un cane, un pastore tedesco di 8 anni, di nome Yara che, da quando la sua famiglia è emigrata in Germania per lavoro, continua ad andare a prendere il suo ex padroncino a scuola.

Il cane è stato lasciato ai parenti della famiglia, ma spesso, Yara riesce a scappare dal giardino per andare davanti al cortile della scuola elementare Tre Ponti di Bellaria dove accompagnava e andava a riprendere il suo padroncino.

“Yara vede i bambini e si sofferma a guardarli”, racconta la zia del bambino ex proprietario di Yara che, d’estate, torna nel suo paese natale: “Viene a trovarci in estate e ogni volta che riparte lei soffre”.

Una vicenda molto dolce che testimonia la fedeltà e l’amore incondizionato dei nostri compagni a 4zampe come Hachiko che in Giappone andava ad aspettare il suo padrone alla stazione (clicca qui), oppure la storia di Fido di Luco di Mugello, in provincia di Firenze in Toscana (clicca qui) o quella di Lampo della stazione di Venturina (clicca qui). La presenza di Yara ha preoccupato alcune mamme che si sono scambiate sui social delle informazioni al riguardo, fino a quando non hanno scoperto la storia di Yara che è poi diventata la piccola mascotte dell’Istituto: “Ho pensato si fosse smarrito, perché non ha il collare per questo ho postato la foto. Poi le proprietarie mi hanno raccontato la storia, molto toccante, precisando che Yara è assolutamente innocua” ha scritto la madre di un bambino che frequenta l’Istituto.

“Un giorno l’abbiamo riportata a casa, eravamo un gruppo di genitori. Abita vicino alla scuola”, ha invece commentato un ‘altra madre.

Dal canto suo, la zia del bambino ha voluto precisare che “non vorremmo che nostro fratello venisse dipinto come il solito irresponsabile che abbandona il cane. Purtroppo sono emigrati per lavorare e noi fratelli ci alterniamo per curare mamma e cane, che ogni tanto si concede qualche scappatella. È dolcissima, adora stare con i bambini e le mancano i suoi padroncini. Per questo spesso va nella scuola che frequentava uno dei bambini nella speranza di vederlo”.

“Mi scuso se può spaventare, ma i vicini la conoscono e sanno che è dolcissima. Noi cerchiamo di fare il possibile per non farla uscire ma non viviamo li. Ci spiace per il disagio, provvederemo a chiudere il cancello con la catena”,ha poi concluso la donna.

Intanto, Yara sembra far breccia nell’animo di molte persone, tanto più se si considera che è da tre anni che si concede le sue scappatelle nella speranza di rivedere quel bambino che amava così tanto.