Home Cronaca Gatto investito e gettato nella spazzatura mentre respirava ancora

Gatto investito e gettato nella spazzatura mentre respirava ancora

CONDIVIDI
@Facebook/Guardie Eco Zoofile LIDA Trapani
@Facebook/Guardie Eco Zoofile LIDA Trapani

E’ omissione di soccorso ma forse l’indifferenza è l’elemento più sconfortante che emerge da un fatto di cronaca accaduto a fine settembre a Trapani e segnalato dalla Guardie Volontarie della sezione locale della Lida.

Quello di un tenero gatto nero investito da un’automobile, nei pressi di un campo sportivo. L’animale con una frattura al femore e qualche escoriazioni, respirava quando lo hanno preso dall’asfalto e gettato nei pressi del cassonetto della spazzatura, forse dalla stessa persona che lo aveva appena preso con la macchina. Di certo non sorprende un caso del genere, considerando i pirati della strada che a volte non si fermano a prestare soccorso ad una persona, figuriamoci un animale, per di più un gatto.

Il povero felino domestico è stato individuato da una persona che ha  provveduto a segnalarlo alla Polizia Municipale. Immediato l’intervento delle volontarie della Lida che hanno provveduto a salvare il gatto portandolo in una clinica dove è sono stati riscontrati un forte deperimento e le fratture riportate nell’impatto con il mezzo.

Quello che evidenzia la Lida in un post condiviso sulla sua pagina Facebook  è che, come al solito, “qualcuno, forse, aveva poi pensato di sbarazzarsi del gatto, riponendolo nella spazzatura”, sottolineando che “il povero animale sarebbe sicuramente morto”.

L’animale è stato sottoposto ad un intervento chirurgico e con molte probabilità la degenza in clinica non sarà breve.

Fatti di cronaca all’ordine del giorno che portano ad interrogare sull’assenza di una sensibilità nei riguardi degli animali. A volte, i responsabili di un investimento non si accorgono del fatto ma in questo caso il povero animale è stato spostato evidentemente e volontariamente dalla carreggiata.  Forse, per non perdere tempo a segnalare il caso, per mancanza d’informazioni o per timore di un coinvolgimento economico o per evitare d’incorrere in sanzioni amministrative, c’è chi preferisce abbandonare l’animale in pericolo di vita al suo destino.

C’è chi magari per troppa sensibilità non ha il coraggio di recuperare l’animale, ma quanto meno, segnalare il caso potrebbe contribuire  a salvargli la vita.

Ci sono una varietà di motivi che una persona tende a darsi per giustificare una sua azione. Comportamenti spesso sostenuti dall’assenza delle autorità e da carenze da un punto di vista logistico. Ma un piccolo sforzo individuale potrebbe aiutare a cambiare le cose, iniziando  a chiamare la polizia municipale e in caso prestare un primo soccorso al gatti.