Home Cronaca Gatto scuoiato e arrostito in periferia di Roma: le immagini shock

Gatto scuoiato e arrostito in periferia di Roma: le immagini shock

CONDIVIDI

Gatto arrostito nel parcheggio della stazione

uccisione animali
gatto ucciso e arrostito ad Aprilia

Lo voleva mangiare. Per questo, un uomo, probabilmente senza tetto, ha catturato un gatto, scuoiandolo per poi arrostirlo.

Secondo quanto ha riferito l’uomo, il gatto era stato investito ed era già morto quando lo ha preso. La scena è stata ripresa da un passante che transitava dal parcheggio della stazione di Aprilia, in periferia di Roma.

Il testimone ha girato un video per denunciare l’accaduto e il degrado in cui verte da diverso tempo la zona.

Il luogo infatti da diversi anni è lasciato al totale stato d’abbandono e dove alcuni cittadini si prendono ormai cura dei numerosi gatti e cani randagi della zona.

“Una scena che ci lascia profondamente turbati, sia per l’animale ripreso che per le condizioni di degrado in cui, evidentemente, versa l’autore del gesto. Censuriamo questa azione come un fatto gravissimo, che suscita ribrezzo e colpisce profondamente la sensibilità pubblica, e che sembra inoltre configurare diversi profili illeciti, dall’uccisione di animali, nel caso venisse accertato che il gatto sia stato intenzionalmente ucciso, alla macellazione clandestina, solo per citarne alcuni”, ha dichiarato  Ilaria Innocenti, responsabile Animali Familiari Lav.

I residenti stanno chiedendo al Sindaco e alle forze dell’ordine un maggior controllo nell’area anche a tutela degli animali vaganti, presenti nel territorio.

Il caso di Aprilia non è isolato. Infatti, nel mese di maggio, una vicenda simile è stata registrata a Canicattì in Sicilia, dove un senzatetto è stato accusato di aver ucciso un gatto per mangiarlo. Secondo quanto trapelato, in quella circostanza, l’uomo avrebbe sgozzato il povero felino domestico con un coltello da Sub.

Leggi–>Senzatetto uccide un gatto per strada, l’accusa: “Volevo mangiarlo

Casi raccapriccianti e piuttosto comuni che lasciano intuire quante altre vicende simili accadono ogni giorno, a riflettori spenti. Il degrado e il randagismo contribuiscono a questo fenomeno disumano nel quale l’uomo perde la dignità e gli animali sono le prime vittime di questo imbarbarimento.

C.D.

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI