Home Cronaca Giocavano a palla con dei gattini sottratti alla madre abbandonata in un...

Giocavano a palla con dei gattini sottratti alla madre abbandonata in un giardino

CONDIVIDI

gatto nero

Un’altra triste vicenda di cronaca, rimbalzata sui quotidiani e i social. Antonella Brunetti, responsabile dell’Associazione italiana difesa animali e ambiente (AIDAA) è intervenuta nel salvataggio di una gatta abbandonata in un giardino con i suoi cucciolo a Brindisi.

Oltre all’orrore dell’abbandono, alcuni cucciolo erano stati sottratti alla madre da dei ragazzini per giocare a palla. A quanto pare uno dei ragazzini sarebbe stato visto lanciare in aria un cucciolo nero. I giovani si sarebbero giustificati sostenendo di avere trovato la cucciolata in un garage abbandonato.

“La cosa più incredibile era la presenza di un persona con un Pit bull. I gattini venivano avvicinati al muso del cane per testare la sua reazione”, ha riferito la Brunetti a Geapress.

I volontari intervenuti sul posto hanno dovuto tribolare per farsi consegnare i mici senza aver potuto rintracciare i genitori.  Fortunatamente, alla fine sono riusciti a prendere i cuccioli e la madre, trasferendoli nel rifugio. Dopo gli accertamenti, i gatti saranno dati in adozione. Ma, quello  che sconvolge la volontaria è che ancora oggi, non vi sia un’educazione da parte dei genitori al rispetto degli animali.