Home Cronaca Grosseto, catturati due serpenti in centro abitato

Grosseto, catturati due serpenti in centro abitato

CONDIVIDI

 

Ieri è andata in scena una insolita caccia al serpente in pieno centro a Grosseto: l’avvistamento di due rettili in piena libertà aveva creato allarmismi, persuadendo i Vigili del Fuoco ad armarsi degli strumenti necessari per recuperare i due animali selvatici. Si è trattato nella fattispecie di due frustoni, esemplari di serpenti comunque assolutamente non pericolosi per l’uomo e che sono soliti vivere in zone certamente lontane dai centri abitati.

Entrambi sono stati catturati dopo quasi cinque ore di ricerche, con la loro cattura che comunque non ha comportato traumi o ferimento agli stessi. I VVF li hanno individuati poco dopo le 17:00 in via della Repubblica dopo che le ultime segnalazioni davano i serpenti presenti in via Arcidosso. Alla fine la ‘estrazione’ dei rettili si è verificata sotto a due fioriere sotto alle quali avevano trovato riparo, per poi essere subito liberati fuori città in una zona adatta alle loro caratteristiche.

L’episodio ricorda alquanto da vicino quanto sta succedendo in un’altra zona: a Montegalda, in provincia di Vicenza, i residenti hanno denunciato la presenza diventata via via sempre più massiccia di serpenti comunque appartenenti a specie non letali (bisce per lo più).

Ebbene, l’episodio è diventato un modo come un altro per creare discussione tra maggioranza ed opposizione, con quest’ultima che in sede di Consiglio Comunale ha denunciato il presunto degrado delle aree verdi di Montegalda, al punto tale da portare alla proliferazione dei rettili; i quali, seppur non letale, spaventano non poco mamme e bambini. Potete leggere approfonditamente quanto accaduto qui.