Home Cronaca Halloween, torna la notte dei sacrifici: allerta per i gatti neri

Halloween, torna la notte dei sacrifici: allerta per i gatti neri

CONDIVIDI

Come ogni anno, torna il timore per i gatti neri destinati ai sacrifici per i rituali satanici nella notte di Halloween.

In vista della ricorrenza, il presidente dell’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (Aidaa), Lorenzo Croce, lancia di nuovo l’appello, invitando i proprietari dei gatti neri a fare attenzione.

“Premesso che negli ultimi anni i riti con i sacrifici di gatti neri nella notte di Halloween sono quasi del tutto scomparsi, vale comunque la pena non abbassare la guardia in merito a questi riti sacrificali”, sottolinea Croce.

Aidaa ha pertanto colto l’occasione per diramante una lista di sette e gruppi e nuove chiese che sono segnalate come dedite a questi riti. Inoltre, Croce invita tutti quanti a fare attenzione alla scomparsa di gatti neri che possono avvenire in questi giorni che precedono la fine di ottobre.

Purtroppo, i gatti neri fanno parte di quei miti e di quelle leggende legati alle superstizioni e nell’arco dell’anno, come per Halloween o nella notte del solistizio estivo, in cui si celebra il dominio delle ombre sulla luce, ovvero quando iniziano ad accorciarsi le ore del giorno, si compiono molti rituali con sacrifici con sacrificio di animali, per lo più gatti neri.

Ecco i gruppi che segnala Aidaa

Ie ierudole di Ishtar, secondo le indiscrezioni trapelate si tratterebbe du un nuovo gruppo di adoratori di satana al quale apparterrebbero solo donne e che operano negli Abruzzi in particolare nella zona di Pescara. Il gruppo, spiega in una nota Aidaa “si fa chiamare Ie ierudole di Ishtar dedite al sacrificio di animali ed in particolare di gatti e galline”.
– Iod Astrum Arod,  dediti a celebrare con sacrifici animali, nel Friuli Venezia Giulia
Setta giapponese di Shoko Asahara, nel Nord Est ed in particolare in Veneto, dediti a ritrovi in spazi aperti e cimiteri e che da anni nella notte di Halloween sacrificano all’interno di cimiteri della sponda veneta del lago di Garda
Confraternita di Efrem il gatto, nella zona dei laghi di Bolsena e Trasimeno e a Marta,  si richiamano alle chiese esoteriche americane che ai piaceri carnali hanno unito esse nere con sacrifici di animali.
I templari del sole d’oro, presenti in diverse zone, in prevalenza val Pellice, nella zona di Arezzo in Toscana e sull’Appennino tosco-emiliano e anche in questo caso, sottolinea Aidaa, compiono rituali a base di sangue di animali compresi i gatti neri che vengono sgozzati.
Sacro Cerchio dell’Alba dorata, in Piemonte, ma anche nella zona di Genova e ultimamente nel Varesotto nella zona della diga del Panperduto.
Gruppi esoterici segnalati anche nella zona di Roma, nelle vicinanze del cimitero del Verano
–  Setta Orgasmo nero, in provincia di Perugia, con violenza e accoppiamenti con animali.
Amici di Chtulu : si tratta di una setta che come indica Aidaa è dedita al sacrificio animale e che sta crescendo nel numero di adepti. Questa sette, sottolinea l’associazione animalista, opera in Lombardia (Varese, Brescia e Lodi), Piemonte (Asti e Alessandria) a Roma e in Puglia (Brindisi).

C.D.