Home Cronaca L’appello per Punto e Virgola: “Aiutiamoli a trovare casa”

L’appello per Punto e Virgola: “Aiutiamoli a trovare casa”

CONDIVIDI
Punto e Virgola

Punto e Virgola sono due cagnolini che non si sono mai divisi. Ora rischiano di venire separati e di spegnersi dietro le sbarre di un canile, a Viterbo. Qui sono stati rinchiusi dopo la morte del loro proprietario. Punto e Virgola vivevano con lui in una casa fatiscente, probabilmente sono fratelli e hanno sui 5-6 anni. La denuncia del loro abbandono arriva dall’associazione ‘La Voce Degli Animali’, che lancia un appello disperato.

“Aiuto per queste due creature che non hanno speranza e condividono un’unica sicurezza, il fatto di essere insieme”, è l’appello per Punto e Virgola, che sono a Viterbo ma possono viaggiare. Si tratta di un maschietto, che pesa poco più di 4 kg e di una femminuccia leggermente più piccola. Lei è un po’ timidina e molto attaccata a lui, ma Punto e Virgola sono davvero tenerissimi e il maschietto molto affettuoso. Sono sani ed entrambi sterilizzati e verranno affidati esclusivamente insieme. Per info: Nathalie 3406720795; Grazia 3491044187

Giga, affetto da displasia, cerca casa

Tanti sono gli animali che cercano una casa: nei giorni scorsi vi avevamo parlato di Giga, un incrocio fra un corso e un mastiff, salvato, poco più di un anno fa, dai volontari LNDC di Ruvo di Puglia. Vagava affamato e spaventato in campagna quando venne salvato. Inoltre era affetto da una forma grave di displasia bilaterale dell’anca, per cui si è resa necessaria una serie di interventi con impianti di protesi prima a una zampa e poi all’altra.

Per rendere fattibile tutto questo è stata necessaria una raccolta fondi. Giga ora sta molto meglio, ma chiede di essere adottato: dall’indole mite, affettuoso con persone e bambini, non va d’accordo con i cani maschi e ha un’età presunta di 3-4 anni. Verrà affidato sterilizzato e vaccinato.

Il coraggio di Ronda, la mascotte della spiaggia

Ha avuto un lieto fine la vicenda di Ronda, una cucciola di pitbull, troppo mansueta a tal punto da rifiutarsi di combattere, è stata vittima di un bruttissimo episodio di violenza e maltrattamenti: è stata infatti lanciata dal suo padrone da un motorino in corsa, come se si trattasse veramente di un sacco della nettezza urbana. A quel punto è scattata una bella gara di solidarietà per salvare Ronda.

Soccorsa, operata e curata, la cagnetta oggi vive a Senigallia, dove in molti ne apprezzano le doti da abile nuotatrice. Il giovane che l’ha adottata, infatti, ha preferito puntare su di lei per ben altri tipi di attività sportiva e nei giorni scorsi ha vinto una gara organizzata alla Baia Canaria, uno degli stabilimenti riservati agli animali. Ormai Ronda è amata da tutti ed è diventata una vera e propria mascotte.