Home Cronaca Chiude il cane in auto al sole: aggredisce la polizia che lo...

Chiude il cane in auto al sole: aggredisce la polizia che lo libera

CONDIVIDI

Chiude il cane in auto al sole e aggredisce la polizia

cane in auto sole
Cane lasciato in auto sotto al sole

Dopo la tragica vicenda di Noventa, nel Veneto, di un cucciolo di pastore tedesco morto per il caldo, dopo essere stato lasciato in automobile al sole, si registra un nuovo caso analogo a Sarzana, in Liguria.

Leggi–>Vanno a fare shopping, lasciano il cucciolo di cane in auto: muore dal caldo

Questa, volta, fortunatamente il cane è stato salvato grazie all’intervento di una testimone che aveva notato il cane lamentarsi dentro l’automobile, parcheggiata al sole, a metà mattinata, dove già si registravano 30°. Il padrone dell’animale aveva lasciato leggermente aperto un finestrino, pensando che sarebbe stato sufficiente per l’animale, di taglia piccola. Troppo poco per garantire l’areazione in un abitacolo ad inizio luglio.

La donna ha aspettato per quasi un’ora il ritorno del proprietario dell’animale dopodiché ha chiamato la polizia per un intervento e salvare l’animale arrivato ormai allo stremo.

Le forze dell’ordine sono immediatamente intervenute sul posto e hanno aperto la macchina, provvedendo a tirare fuori il cane e ad abbeverarlo.

Proprio mentre il cane si stava dissetando, è tornato il proprietario dell’animale, il quale ha reagito in escandescenza. L’uomo di 53 anni alla vista degli agenti gli ha aggrediti verbalmente, rifiutandosi di fornire le proprie generalità.

Un comportamento ostile che ha obbligato la polizia ha portare il proprietario del cane in commissariato. L’uomo dovrà ora rispondere denuncia per maltrattamenti sugli animali e resistenza a pubblico ufficiale.

Dall’inizio dell’estate, le associazioni e comuni promuovono campagne di sensibilizzazione sul tema, ricordando ai proprietari di animali quanto sia rischioso lasciare cani o gatti o altre specie, in auto nel periodo estivo. Il caldo può essere fatale. L’animale può andare incontro a disidratazione o colpo di calore. Soprattutto esemplari più delicati come cuccioli, cani anziani o affetti da patologie cardio respiratorie.

Leggi–>Lega nazionale del cane: 10 consigli per un’estate senza rischi
Nonostante i casi registrati e rimbalzati sulle pagine di cronaca, c’è chi continua ad ignorare o a minimizzare i rischi, forse pensando “non può accadere a me”. Anche se l’auto viene lasciata all’ombra, è capitato che nell’arco di poche ore ma anche di una mezz’ora, il posteggio si sia trovato in pieno sole. Le macchine sono una trappola mortale e ripeterlo contribuisce a salvare piccole vite.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.