Home Cronaca Lo hanno abbandonato in modo crudele: a soli 4 mesi la sua...

Lo hanno abbandonato in modo crudele: a soli 4 mesi la sua vita era condannata

CONDIVIDI

E’ solo un cucciolo che hanno abbandonato in modo vile e senza farsi scrupoli. Non siamo in un paese lontano ma in provincia di Vibo Valentia, in Calabria. Una terra nota per il fenomeno del randagismo e degli abbandoni, ma anche della crudeltà nei riguardi degli animali.
Il cane chiamato Budino è stato trovato dalle volontarie lungo la strada. Era in condizioni pessime, così debole da non riuscire ad alzarsi. Quando le volontarie si sono avvicinate, come dimostra il video condiviso sui social, il cane aveva appena la forza di scodinzolare.

“Ma come avete potuto abbandonarlo così , ma quanto potete far schifo ? Cosa poteva mai farvi un
Cucciolone , che cavolo di colpe ha !”, scrivono indignate le persone che lo hanno soccorso. Nel post viene spiegato che il cane non muoveva le zampette anteriori, era pieno di piaghe e soffriva di dolori atroci.

Per provvedere alle spese veterinarie, le volontarie hanno chiesto aiuto. Infatti, dopo un controllo è stato accertato che Budino era affetto da rogna sarcoptica, ascite, rickettsia e un leggero enfisema polmonare. A soli 4 mesi, questo piccolo essere pare aver visto già tutti gli orrori.

Fortunatamente, dagli aggiornamenti condivisi sulle cure, si apprende che il piccolo esemplare sta migliorando: “Budino cerca coccole continuamente! Al momento è stabile molto abbattuto ma mangia e beve . Volevamo ringraziare tutti voi per l’aiuto economico ma sopratutto psicologico” scrivono le volontarie, ricordando a tutti che si sta per aprire la drammatica stagione degli abbandoni per cui è importante il sostegno di tutti quanti e soprattutto che queste giovani volontarie non siano lasciate sole di fronte a situazioni in continua emergenza, in un territorio ostile e poco sensibile agli animali. Zone in cui troppo spesso le istituzioni sono assenti e non intervengono per tutelare le piccole creature.

Per chi vuole dare una mano a chi si sta prodigando per aiutare i cani e per adottare Budino o altri esemplari, consultare la pagina Facebook del gruppo: Appelli a 4 zampe in memoria di Niky Pold