Home Cronaca Lombardia: animali e proprietari saranno sepolti insieme

Lombardia: animali e proprietari saranno sepolti insieme

CONDIVIDI

Dalla Regione Lombardia arriva una norma definita “di grande sensibilità”: animali e proprietari potranno essere sepolti insieme.

(Pixabay)

Nel corso degli ultimi anni, dalla Regione Lombardia sono giunte diverse proposte di buon senso che riguardano il benessere degli animali domestici: qualche tempo fa, ad esempio, la Giunta regionale lombarda ha approvato un regolamento che attua la legge regionale del 2009 sulla tutela degli animali di affezione. Quelle norme concedevano a cani, gatti e conigli l’accesso in ospedali, case di riposo e luoghi di degenza, in base  alle “condizioni di sicurezza stabilite dalle strutture sanitarie o sociosanitarie”. Più di recente, in Regione è arriva la proposta di concedere il veterinario gratis per i redditi bassi.

Animali e proprietari sepolti insieme: norma di grande sensibilità

Sempre dalla Lombardia, precisamente dal capoluogo Milano, arriva il nuovo regolamento dell’azienda pubblica milanese ATS Città Metropolitana. La società meneghina permetterà ai suoi 1800 dipendenti di portare il proprio animale domestico sul luogo di lavoro. A lungo, in questi mesi, si è parlato di norme sul congedo parentale per animali domestici e questa iniziativa è davvero importante. Altrettanto importante e legata a questo modello di sensibilità e cura del benessere degli animali l’iniziativa che in queste ore viene affrontata in Regione Lombardia.

La commissione Sanità ha approvato un emendamento di Forza Italia che prevede una svolta storica: gli animali da compagnia potranno essere sepolti insieme ai loro proprietari. L’azzurro Gianluca Comazzi ne dà l’annuncio: “In base alla volontà dei loro proprietari o dei familiari, le ceneri degli animali d’affezione potranno essere deposte vicino alle spoglie delle persone con cui hanno condiviso l’intera esistenza”. La norma passa in commissione in maniera bipartisan, trovando anche il consenso del Movimento 5 Stelle, che si esprime con il consigliere regionale Marco Fumagalli: “Una proposta che avevamo avanzato, grazie a un emendamento approvato in commissione, consentirà di tumulare i resti degli animali d’affezione secondo le disposizioni del defunto o degli eredi”. L’esponente pentastellato afferma: “È un atto di grande sensibilità da parte dell’istituzione regionale”. La norma arriverà in Consiglio Regionale il 19 febbraio, ma la sua approvazione sembra scontata.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI