Home Cronaca Malnutrita con una grave malformazione agli arti, si trascinava nel parcheggio di...

Malnutrita con una grave malformazione agli arti, si trascinava nel parcheggio di un centro commerciale

CONDIVIDI
@Oipa Enna

Storie emozionanti di cuccioli che avevano ormai perso la speranza. Cani abbandonati, maltrattati spesso lasciati per strada nell’indifferenza più assoluta che cercano di sopravvivere.

E’ il caso di una cagnolina, chiamata Asia, segnalata ai volontari dell’Oipa con una telefonata: “Correte, c’è una cucciola in condizioni pietose”.

Quando i soccorritori sono arrivati sul posto, hanno visto un esserino che si trascinava sotto la pioggia e che a pochi mesi cercava di restare in vita nelle condizioni più estreme di malnutrizione e con una grave deformazione che gli impediva di mettersi al riparo dal freddo, nel parcheggio di un centro commerciale dove era stato abbandonato.

I volontari hanno visto quel cucciolo di appena 1chilo e mezzo che si trascinava in mezzo alle macchine tra una pozzanghera e l’altra. “Cammina sui gomiti a fatica per trovare un riparo”, scrive l’Oipa, raccontando la storia di Asia, condividendo anche un breve video di com’era e come è diventata.

Dalle radiografie effettuate sulle zampe di Asia, non vi erano frattura come inizialmente ipotizzato, ma la malformazione dipendeva da una grave forma di denutrizione, causata da un allontanamento precoce dalla madre.

La cucciola è stata immediatamente trattata e dopo diverse settimane, al suo terzo mese, Asia, era in grado di camminare in piedi come tutti gli altri cuccioli della sua età. Tuttavia, sottolineano i volontari la debilitazione è stata riscontrata anche agli arti posteriori che risultano compromessi dalla malnutrizione e per questo Asia sta continuando il trattamento di riabilitazione accompagnato da una dieta specifica.

Asia è stata una cagnolina coraggiosa che si è aggrappata alla vita, trovando la forza di sopravvivere. Una cucciola che ha conquistato l’animo dei volontari che la stanno accudendo.

Per questo è stato lanciato un appello per una raccolta fondi con i quali poter continuare a trattarla, per sostenere tutte le spese veterinarie relative ai controlli medici, alla degenza in clinica e ai farmaci necessari alle cure.

Al contempo, per lei si cerca una famiglia che sappia amarla e accoglierla in una casa. I volontari hanno comunicato i dati e per chiunque fosse interessato sia ad aiutarla oppure ad adottarla, invitano a mettersi in contatto con Daniela Nobile, Vice delegata OIPA Enna e provincia; tel. 339 3791737 – vice-enna@oipa.org

Per maggiori informazioni: asia-cucciola-enna