Home Cronaca Maltrattamenti animali: Cico si stava lasciando morire quando un angelo lo ha...

Maltrattamenti animali: Cico si stava lasciando morire quando un angelo lo ha salvato

CONDIVIDI

Cico, salvo per miracolo, è l’ennesima straziante testimonianza dell’OIPA, Organizzazione Italiana Onlus.

Cico è l’ennesimo cagnolino abbandonato a se stesso ma troppo piccolo per affrontare la vita da solo.

Non ce la faceva più a sopravvivere, ormai si era rassegnato a morire, speranzoso che avrebbe per sempre messo fine alle sue sofferenze.

Lo hanno trovato così i volontari, triste, rassegnato, svuotato.

Quei volontari sono stati i suoi angeli e il loro rifugio il suo paradiso. Grazie ai volontari dell’Oipa questo cagnolino di solo 4 mesi oggi conosce l’amore e le coccole. Abbandonato in mezzo alla sporcizia e alla sterpaglia aveva conosciuto fino ad allora solo la sofferenza, gli stenti della fame, la solitutudine, le zecche…

Cico non ce la faceva neanche a vagare per quanto era stremato.

I volontari che lo hanno trovato, oggi raccontano di un cagnolino dolcissimo, e denunciano l’ennesima ingiustizia legata agli animali nel sud Italia, dove “violenza, malattie, incidenti, fame e assenza delle minime condizioni igienico sanitarie necessarie per la sopravvivenza sono le condizioni in cui nascono tanti randagi da loro soccorsi” fa sapere l’organizzazione.

Cico rirtovato così

Il cucciolo è stato ritrovato nel quartiere di Niscemi, in provincia di Caltanissetta. Basta osservare le foto per capire la gravità delle condizioni in cui versava.

Era un cucciolo che non giocava Cico, che non correva felice, era privo di vitalità e tono muscolare, i suoi occhi grandi mostravano tutta la sua tristezza, la sua pancia sgonfia, tutta la fame che aveva…

Le sue zampe sottili non lo reggevano più in piedi e il pelo rovinato mostrava quanto le pulci e le zecche lo avessero tormentato per il prurito.

La visita del veterinario ha mostrato una forte anemia, ora viene alimentato regolarmente ed aiuato con specifiche vitamine, sta meglio eppure non riesce ancora a camminare e l’ente chiede di essere aiutato con delle donazioni per poter indagare ed aiutarlo assolvendo il compito che il comune e l’Asl non assolvono da tempo.

Ecco alcune foto di Cico nella sua nuova e provvisoria casa:

A.O.

Ti potrebbe interessare anche—>Crudeltà animali: cucciola bastonata a morte, ritrovata in fin di vita bordo strada

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI