Home Cronaca Maltrattamento animali, cucciolo scaraventato da cavalcavia: due giovani lo adottano

Maltrattamento animali, cucciolo scaraventato da cavalcavia: due giovani lo adottano

CONDIVIDI
maltrattamento animali
Altro caso di maltrattamento animali: stavolta la vittima è un cucciolo di pochi giorni

Maltrattamento animali, un cucciolo è stato scaraventato da un cavalcavia.

Ancora un grave episodio che riguarda animali maltrattati: è successo a Sora, in provincia di Frosinone. Qui un povero cucciolo è stato lanciato da uno dei cavalcavia che sovrasta la superstrada locale. Il tratto interessato è quello che passa negli immediati pressi dell’ospedale ‘Santissima Trinità’. Per fortuna però l’animaletto è stato subito individuato da due persone. Si tratta di due giovani che lavorano per una ditta di affissione di cartellonistica, che in quel momento stavano lavorando. All’improvviso è avvenuta la scena, proprio davanti ai loro occhi. Un individuo ha lanciato l’animaletto dal passo sopraelevato, e per fortuna il cagnolino è finito non sull’asfalto ma sulla vegetazione attigua. Questo ha fatto si che il suo impatto al suolo venisse in qualche modo ammorbidito. Il cucciolo è di pochi mesi e dal pelo bianco e nero. Ma l’atterraggio non è stato comunque privo di traumi. Quel povero esserino ha cominciato a guaire dal dolore e dallo spavento, e ha rimediato delle escoriazioni per quanto accaduto. I due ragazzi lo hanno raccolto per condurlo subito dal più vicino veterinario e sottoporlo alle cure del caso, dopo questo terribile episodio di maltrattamento di animali.

Maltrattamento animali, è solo l’ultimo caso dei tanti avvenuti di recente

Entrambi hanno fatto sapere che hanno intenzione di volerlo adottare. Lo sottoporranno a tutte le vaccinazioni e le procedure richieste e poi lo accoglieranno con loro. Ma per quanto riguarda eventuali informazioni che possano ricondurre a chi ha fatto del male al cucciolo, si brancola nel buio. Non sembrano esserci altri testimoni in grado di fornirne una descrizione più accurata, né pare ci si possa avvalere di eventuali registrazioni di telecamere di sicurezza, dal momento che nella zona sembrano non essercene. Soltanto qualche giorno fa, in materia di maltrattamento animali, era avvenuto un altro caso altrettanto aberrante ed orribile. Un uomo, pensionato, aveva legato il proprio cane all’auto per poi andarsene in giro per il paese. Il tutto si è verificato in provincia di Caltanissetta. Ad accorgersi di quanto stava succedendo sono stati i carabinieri, che hanno salvato l’animale e giustamente denunciato l’anziano.

A.P.