Home Cronaca Massacro di polli negli allevamenti: le tecniche e la petizione

Massacro di polli negli allevamenti: le tecniche e la petizione

CONDIVIDI
polli allevamenti
(Pixabay)

Denunciato il massacro di polli negli allevamenti: le tecniche con cui avviene, centinaia di pulcini sacrificati e la petizione per fermare lo scempio.

Nuova inchiesta di Animal Equality, associazione che si batte in difesa dei diritti degli animali, spesso vittime degli abusi peggiori. Stavolta, sotto i riflettori finiscono gli allevamenti intensivi di polli. Viene mostrato in un video come pulcini appena nati vengono gettati sul nastro trasportatore, poi vaccinati, quindi condotti in allevamenti intensivi. La pratica, come dimostrano le immagini, è davvero molto violenta. Infatti, gli operatori prendono i pulcini per il collo, schiacciando loro la testa contro l’ago.

Le campagne di Animal Equality, scopri di più –>

Una petizione contro gli allevamenti intensivi di polli

Può capitare che questi esseri indifesi cadano dal nastro, morendo lentamente di fame. Altri ancora finiscono schiacciati senza che nessuno se ne preoccupi più di tanto. Chi supera questo step, finisce nell’allevamento intensivo, dove in appena 40 giorni è vittima di un cruento destino. Per porre fine a queste atrocità, Animal Equality ha lanciato una petizione online, che sfiora al momento le 20mila firme. Sicuramente, la fase peggiore è rappresentata dal momento della cattura del pollo, che avviene quando questi giovani animali sono ritenuti pronti per il macello. Poiché questi processi vanno velocizzati, si assiste all’utilizzo di macchinari che sono in grado di farlo. Vengono cioè catturati centinaia di individui al minuto, grazie a degli spaventosi tentacoli.

Gli animali che invece in qualche modo riescono a scappare via,  vengono presi violentemente per le ali o per le zampe dagli operatori addetti alla cattura, lanciati e presi a calci. Quando si entra nell’ultima fase di questa terribile catena, non si placano assolutamente le sofferenze. Infatti, i polli vengono appesi a testa in giù dagli operatori, forzando le zampe nei ganci di metallo. Per loro si tratta di una posizione dolorosa e innaturale.

Terribili tecniche di allevamento di polli

Tra gli effetti più immediati ci sono evidenti difficoltà a respirare. I polli, in una fase successiva, vengono fatti passare attraverso delle vasche ad acqua elettrificata. Vengono così storditi, ma non sempre ciò avviene. Si tratta infatti di un meccanismo in più occasioni rivelatosi inefficace. Arriva dunque la morte e spesso questa è crudele e terribile, perché avviene in stato di piena coscienza.

Per approfondire, leggi anche –> Allevamenti intensivi, gli orrori che forse non conoscete

GUARDA VIDEO
Attenzione: immagini non adatte a un pubblico sensibile

GM