Home Cronaca Maya viene adottata, una settimana dopo la sua ‘mamma’ ci ripensa

Maya viene adottata, una settimana dopo la sua ‘mamma’ ci ripensa

CONDIVIDI
Maya

Di storie di cani che hanno vissuto la loro esistenza tra quattro mura del canile vi abbiamo parlato diverse volte, ma questa di Maya è speciale. La cagnolina pesa sette kg, davvero pochi e appunto è praticamente nata in un canile. La sua piccola stazza non le è stata di nessun aiuto neanche da cucciola. Maya vive tra le grate, accudita da una volontaria e ha ormai tre anni, dunque è diventata adulta. Qualche tempo fa è arrivata una telefonata. Qualcuno finalmente voleva adottarla. Era una donna, disposta a farle da mamma e a farsi penetrare il cuore dalla piccola cagnolina.

Si apre l’iter per l’adozione, tutti sono contenti di questo. Maya finalmente sarà libera di lasciare quel box dove si trova da sempre e andrà a vivere in una casa vera. Tutte le attenzioni saranno finalmente per lei e non dovrà accontentarsi delle carezze della volontaria. Una favola a lieto fine? Purtroppo no, perché Maya è stata riportata indietro come un qualunque pacco postale. Il motivo lascia senza parole: “Maya è troppo timida per noi!”.

Chi l’ha adottata non ha avuto pazienza

Le volontarie del canile, di fronte a una motivazione del genere, non hanno neanche la forza di replicare. Così la cagnetta torna nel suo box e si rende conto di quanto sta accadendo. Su di lei scende un velo di tristezza. Chi l’ha adottata non ha avuto la pazienza di farla abituare ai nuovi ritmi, all’aria aperta e alle macchine. Non le ha dato il tempo di capire che quella casa era il suo nuovo rifugio e che sicuramente era più sicura del precedente. Quando un cane viene riportato nel box, non vive bene quel momento e ora viene lanciato un nuovo appello.

Infatti, Maya ha bisogno solo di pazienza e tanta intelligenza, di chi la protegga dal mondo e le insegni a viverlo. E’ una cagnetta talmente tenera e dolce che può essere trattata come una figlia. Vaccinata, microchippata e sterilizzata, Maya potrebbe aver bisogno anche di un altro cane già presente in casa, che le dia quella fiducia che in tre anni di vita nessuno le ha dato.

GM