Home Cronaca Spara ed uccide gatto randagio: “Mi infastidiva”

Spara ed uccide gatto randagio: “Mi infastidiva”

CONDIVIDI

Un uomo ha compiuto un gesto orribile a Castellaro di Sestola, in provincia di Modena: i Carabinieri lo hanno denunciato in seguito alla segnalazione di un ciclista che aveva udito in maniera distinta degli spari, con le forze dell’ordine che sono poi giunte in casa del 67enne. Questi aveva esploso dei colpi di arma da fuoco contro un gatto, uccidendolo. La giustificazione lascia basiti: “Il gatto mi infastidiva e gironzolava attorno ai miei dieci conigli che tengo in un recinto in giardino”.

I militari gli hanno notificato un provvedimento di denuncia per maltrattamento ed uccisione di animale, reato che può essere punito anche con il carcere. Il corpo del gatto è stato poi gettato dal colpevole in persona in un cassonetto dei rifiuti. Ma una volta ricevuta la visita dei Carabinieri, l’uomo ha subito ammesso le proprie responsabilità, indicando anche dove si trovava la carcassa del povero animale.

L’anziano è stato anche raggiunto da una ulteriore denuncia relativa a detenzione abusiva di armi, visto che nella sua abitazione sono stati trovati un fucile calibro 20 e 10 cartucce senza che ne fosse stata segnalata la presenza. Ben 39 i pallini trovati conficcati nel corpo dello sfortunato gatto.

Ed altrove un altro felino è stato costretto a subire gli abusi di una persona meschina.