Home Cronaca Napoli: cucciolo gettato via da auto in corsa salvato dalla Polizia

Napoli: cucciolo gettato via da auto in corsa salvato dalla Polizia

CONDIVIDI

FOTO - vocedinapoli

Un piccolo meticcio è stato salvato la scorsa notte dalla Polizia di Stato di Napoli dopo che gli agenti avevano notato un sacchetto di plastica, gettato in strada da un’auto in fuga. Il fatto ha avuto luogo in via delle Repubbliche Marinare, strada che collega i quartieri San Giovanni a Teduccio e Barra.

I poliziotti, insospettiti, si sono avvicinati all’oggetto per verificarne il contenuto e subito hanno capito cosa stava succedendo. Al suo interno, in barba all’amore e all’affetto che un tenero animaletto come lui dovrebbe suscitare, era stato rinchiuso il cagnolino, il tutto con insensibilità e senza alcuna pietà.

I Poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine Campania hanno fermato il traffico per effettuare il recupero del povero quattrozampe, rimuovendolo immediatamente dalla carreggiata. La prima cosa che le forze dell’ordine hanno fatto è stato dare acqua e cibo al piccolo meticcio che, successivamente, è stato dato alle cure dei sanitari del distretto Veterinario della ASL di Napoli 1. Nel frattempo si sta tentando di rintracciare le vere bestie che hanno compiuto questo atto incivile ed efferato.

Si è trattato di vera e propria violenza e maltrattamento ai danni di un animale, un reato perseguibile penalmente dalla legge assieme all’abbandono. Giusto nelle scorse ore Piera Rosati, presidente della LNDC (Lega Nazionale Difesa del Cane) si era espressa in maniera dura contro chi attua certi comportamenti a danno di cani, gatti ed altri animali, richiedendo alle istituzioni delle pene più severe rispetto a quelle attuali ed anche il sorgere di iniziative legate al mondo della scuola o della vita pubblica volte a sensibilizzare le persone sul modo corretto con cui trattare e interagire con gli animali.

Uno dei primi passi da compiere, secondo la Rosati, deve poi partire dalla famiglia, come qualsiasi altro aspetto che intende fare dei giovani dei perfetti modelli da inserire nella società. Perché maltrattare gli animali è barbaro e fuori dal mondo e per chi fa del male gratuito senza motivo a degli essere indifesi non deve esserci posto al mondo.