Home Cronaca Parma, Pitbull rinchiuso in una cabina dell’Enel, salvato dalla polizia locale in...

Parma, Pitbull rinchiuso in una cabina dell’Enel, salvato dalla polizia locale in bici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:08
CONDIVIDI

A Parma, un Pitbull è stato rinchiuso in una cabina dell’Enel. Fortunatamente il quattro zampe è stato salvato dall’intervento di una pattuglia della polizia locale in bici

pitbull rinchiuso cabina
Il salvataggio del Pitbull rinchiuso della cabina (Foto Facebook Polizia locale Parma)

Nel pomeriggio del 19 giugno, una coppia di agenti della polizia locale di Parma è intervenuta per salvare un Pitbull che era stato rinchiuso in una vecchia cabina dell’Enel, in via Savani.

Il cane è stato notato da una passante per i suoi continui latrati. La donna ha subito allertato le forze dell’ordine per richiedere il loro intervento.

Potrebbe interessarti anche: Cane chiuso in auto e lasciato sotto il sole, salvato dalla polizia di Savona

L’intervento per salvare il Pitbull rinchiuso nella cabina

pitbull
Pitbull (Foto Pixabay)

Giunti in loco, la polizia locale ha dovuto forzare e recidere il lucchetto che teneva chiusa la porta di legno della cabina dell’Enel, in cui era imprigionato il povero quattro zampe.

Dopo aver liberato l’animale, gli agenti si sono resi conto che la vecchia cabina era stata occupata e usata come alloggio.

Le indagini per individuare i responsabili sono in corso. Una volta individuati, i colpevoli dovranno rispondere dell’accusa di maltrattamento di animali e di violazione e occupazione abusiva della cabina.

Dopo il suo salvataggio, il Pitbull si è mostrato mansueto e buono. E’ stato sottoposto alle visite veterinarie necessarie per sincerarsi delle sue condizioni di salute e affidato al canile municipale.

Potrebbe interessarti anche: Cane rinchiuso nel bagagliaio di un’auto da mesi: il motivo spiazza tutti

Fortunatamente ora il tenero quattro zampe è al sicuro e, appena possibile, si cercherà una nuova famiglia che gli fornisca tutto l’amore che merita.

Il Comandante della Polizia Locale, il dott. Roberto Riva Cambrino, esalta non solo l’operazione andata a buon fine ma anche l’ottimo riscontro che la neonata pattuglia ciclistica sta riscuotendo.

“La pattuglia ciclistica è un modo per avvicinarsi al cittadino”, afferma il comandante. Secondo il dott. Cambrino, il numero crescente di segnalazioni, anche per situazioni prese a cuore dai cittadini come nel caso del benessere degli animali, è una prova del loro impatto positivo.

M. L.