Home Cronaca Processionaria: allarme in provincia di Rovigo

Processionaria: allarme in provincia di Rovigo

CONDIVIDI

E’ uno dei peggiori pericoli per i nostri cani che insorgono nella periodo della Primavera: si tratta della processionaria, un bruco dall’apparenza innocuo ma che in realtà può rivelarsi letale e provocare dei veri e propri shock anafilattici.

Nell’ultimo mese si sono registrati diversi casi in alcune città italiane sull’allarme processionaria, tra cui a Firenze dove anche dei bambini sono rimasti vittime dell’effetto velenoso di questo bruco e sono stati ricoverati d’urgenza in ospedaleAnche a Rovigo ci sono state delle segnalazioni riguardo a cani portati in clinica che avevano incontrato delle processionarie nei pressi di una pista ciclabile molto frequentata dove di solito i proprietari portano a spasso i loro compagni a 4zampe. Dopo questi fatti, il Comune è stato chiamato più volte ad effettuare una disinfestazione.

Quest’anno, la diffusione di questo bruco si rivela essere piuttosto infestante e in provincia di Rovigo, a Fratta Polesine, si segnala la presenza del parassita che avrebbe colpito già diversi cani. A metà marzo, era stata lanciata l’allarme nel piccolo comune in quanto la processionaria stava decimando i pini e le querce situate in alcuni quartieri. Il Comune si era impegnato a provvedere ad una bonifica, invitando al contempo i residenti  a fare attenzione ai nidi di Processionaria e di segnalare la loro presenza alle autorità competenti.

Una vera e propria “epidemia” che si sta diffondendo in tutto il paese per cui vale la pena ricordare ai proprietari di cani di fare molta attenzione durante la passeggiata con fido, in alcune aree più a rischio.