Home Cronaca Randagia avvolta con il nastro adesivo: perde parte del muso

Randagia avvolta con il nastro adesivo: perde parte del muso

CONDIVIDI

randagia

Un altro caso di cronaca che si è verificato a Vittoria, in provincia di Ragusa, dove una cagnolina randagia, conosciuta dai residenti di un quartiere che l’accudivano, è stata ritrovata con il muso legato con il nastro adesivo. La cagnolina era scomparsa per qualche giorno ed è poi stata ritrovata in pessime condizioni. Rabbia dei molti residenti che conoscevano il cane al quale avevano dato diversi nomi da Bianchina a Laika a Giacomina.

Una vicenda che ha sollevato un’ondata di sdegno nella località  per cui lo stesso Comune si è interessato al cane e molti cittadini di Vittoria ma anche di altre regioni si sono mostrati generosi nel contribuire ad aiutare il cane.

Infatti, nonostante la randagia sia stata con il muso legato con il nastro adesivo per pochi giorni, è stato sufficiente a provocare sul muso una brutta infezione, per cui la cagnolina è stata ricoverata presso un ambulatorio veterinario, sotto trattamento antibiotico ed antidolorifico.

La cagnolina è rimasta sfigurata perdendo le guance, per cui sono visibili i denti molare dell’animale. Un cittadino di Vittoria sta seguendo il caso ma preferisce restare nell’anonimato essendo un candidato alle prossime amministrative.

Intanto, l’Oipa di Ragusa è stata messa al corrente del fatto e si sta definendo una linea con la quale verificare se ci sono delle vie per agire legalmente. La Polizia al momento non ha abbastanza prove per avviare delle indagini, mentre i cittadini indignati sperano che sia individuato il responsabile.

xIntanto Laika-Giacomina è circondata da tanto affetto. Insopportabile quella tortura, comunque ingiustificabile, applicata su un povero animale del tutto innocuo. In molti sperano che il soggetto che le ha applicato quel nastro adesivo venga individuato e punito secondo leggi.