Home Cronaca Randagia salva i suoi cuccioli, rispettando il semaforo per attraversare una strada

Randagia salva i suoi cuccioli, rispettando il semaforo per attraversare una strada

CONDIVIDI
@Getty images
@Getty images

Nonostante tutte le prove d’amore e di coraggio i nostri amici a 4zampe continuano a sorprenderci con storie in cui mostrano tutta la loro intelligenza che si distingue dal mero lato istintivo, utilizzato da molte persone per spiegare alcuni comportamenti incredibili ed eccezionali.

Casi come nei quali una femmina di cane, durante un’alluvione in India, ha salvato i suoi cuccioli dall’esondazione di un fiume (clicca qui) oppure in Israele dove una mamma ha portato via i suoi cuccioli dalla tana allagata (clicca qui).

Come riporta Geapress, un altro caso simile è accaduto recentemente a Cosenza così come testimoniato da Gianluca Congi, difensore dei diritti degli animali che sul suo blog ha riportato la storia di una cagnolina randagia di nome Vicky.

Congi ha raccontato quanto accaduto lungo il viale di Vaglio Lise, alla periferia di Cosenza, dove Vicky, conosciuta nel quartiere, ha recuperato il suo cucciolo tra le macchine in corsa. Ovvero, questa straordinaria randagia ha preso il suo cucciolo sul ciglio della strada prima che scattasse il semaforo. Vicky ha poi aspettato con il suo cucciolo in bocca che tornasse il verde dei pedoni per attraversare la strada.

Un comportamento eccezionale che indica come questa femmina abbia imparato a muoversi lungo le strade e che con molte probabilità insegnerà a quel simpatico cucciolo che è stato riportato tra i suoi fratellini da questa mamma giudiziosa:  “Una storia a lieto fine  che ci insegna, qualora ce ne fosse bisogno, del più grande rispetto che bisogna prestare per ogni animale, domestico o selvatico che possa essere”, ha dichiarato Congi.

Fortunatamente, Vicky non sarà più sola in quanto i volontari dell’Oipa stanno cercando di aiutarla e di trovare una soluzione dignitosa per questa cagnolina e i suoi cuccioli che sta preoccupando i residenti del quartiere in apprensione per il suo destino.