Home Cronaca Ricoverata d’urgenza, lascia venti cani chiusi dentro casa, senza cibo per tre...

Ricoverata d’urgenza, lascia venti cani chiusi dentro casa, senza cibo per tre giorni: è emergenza

CONDIVIDI

“Una situazione allucinante. Quando ho aperto la porta erano una ventina di cani che mi sono venuti incontro e che da tre giorni non mangiavano”, è il commento disperato e affranto della volontaria Guardia Zoofila e presidente dell’Associazione Animal Mind Italia, Stefy Falascioni, intervenuta per un sequestro alle porte di Roma, con le squadre dei vigili del fuoco.

Secondo quanto si apprende anche da un post condiviso sui social per chiedere aiuto, la proprietaria degli animali, una donna anziana, è stata ricoverata d’urgenza, costretta a lasciare tutti i suoi compagni a 4zampe al quale ha dedicato la vita da soli. Purtroppo, nessuno aveva pensato agli animali, e solo dopo tre giorni è giunta la segnalazione dei vicini che sentivano abbaiare i cani senza sosta.

“La signora che li teneva chiusi in casa senza mai farli uscire dalla nascita…. (i cani hanno circa 4 anni) è stata ricoverata d’urgenza … e non sappiamo che fine farà….e comunque non potrà mai più riavere i cani. Sono misti maschi e femmine , 7/ 8 /10 kg taglie medio piccole non hanno mai conosciuto la realtà fuori dalle mura di casa…sono buonissimi ma un po impauriti”, viene comunicato nell’appello, anticipando che sarà necessario ricollocare i cani.

Solo due volontarie sono state incaricate a prendersi cura dei cani e si stanno dando il cambio per dare loro da mangiare e per tranquillizzare gli esemplari rimasti soli, senza la loro padrona. Una tragedia, un dramma umano: da sempre, l’anziana donna ha amato i cani che erano diventati l’unica ragione della sua vita, salvandoli dalla strada. La situazione è molto probabilmente fuggita di mano, in quanto, forse per questioni economiche, molti esemplari non sarebbero stati sterilizzati e ci sono state diverse cucciolate.

Questa brigata di meticci che ha bisogno di aiuto non è mai uscita di casa e pertanto i cani non sanno andare al guinzaglio, non sono socializzati. Buoni ma impauriti, ribadiscono le volontarie, hanno di media dai 3 ai 4 anni. Molti esemplari sono di taglia medio piccola, simil pincher taglia grande mentre i più grossi arrivano ad un massimo di 12/13 chili.

“Stavolta sono Io ad avere bisogno dell’aiuto di tutti è una situazione davvero delicata. Dobbiamo trovare adozione prima possibile – verranno dati dopo controlli di pre affido, chippati, sverminati, vaccinati e sterilizzati per favore datemi una mano con le condivisioni …..per trovare adozioni ….io ci sono sempre stata per tutti…..ma da sola stavolta non ce la faccio…….non chiediamo soldi solo adozioni e condivisioni- Grazie”, conclude la Falascioni.

Per dare sostegno, un contributo o per adottare i cani mettersi in contatto con Stefy 366.4663236.

Hanno davvero bisogno di tutti noi!