Home Cronaca Rocco il bassotto sotto sequestro nel canile: l’appello della proprietaria

Rocco il bassotto sotto sequestro nel canile: l’appello della proprietaria

CONDIVIDI
(foto pubblico dominio)

Da quasi una settimana, è rinchiuso all’interno di una gabbia del canile municipale di Monte Contessa, a Sestri Ponente. Lui è Rocco, un bassotto nero focato e ha tre anni e mezzo. Era finito in mezzo a un sequestro insieme a sette setter irlandesi giudicati “maltrattati e malnutriti”. Era in un’abitazione di Rivarolo dove gli agenti delle guardie zoofile dell’Oipa hanno effettuato un blitz. Ma in quella casa Rocco il bassotto non doveva esserci e ora la sua proprietaria lo rivuole indietro.

La donna, una massofisioterapista genovese di 39 anni, ha presentato esposto in Procura e poi spiegato al Secolo XIX: “È il mio cane e lo devono far uscire subito dal canile e ridarmelo. L’ho affidato io stessa alla mia vicina di casa che si era offerta di accudirlo gratuitamente per qualche giorno. Il tempo di ultimare alcuni lavori nella mia casa nuova dove mi sono trasferita”.

Assistita dal suo avvocato Giorgio Rosa, la donna ha presentato nelle scorse ore una richiesta formale di dissequestro del bassotto. Spetta ora al pubblico ministero Piercarlo Di Gennaro – titolare del fascicolo sul sequestro dei cani setter – valutare la possibilità e l’opportunità di restituire il bassotto alla donna. Nei prossimi giorni, l’istanza verrà esaminata, anche se ci sono versioni contrastanti su quanto accaduto. L’Oipa, infatti, nella sua relazione, ha scritto che anche il bassotto “mostrava segni di malnutrizione”.

Aggredita coi suoi due bassotti

I bassotti sono stati protagonisti di una vicenda cruda che poteva finire malissimo. Qualche giorno fa, infatti, vi avevamo parlato della disavventura capitata a una donna, aggredita assieme ai suoi bassotti da due meticci di grossa taglia lasciati liberi. Il proprietario dei cani è andato via, senza prestare aiuto. Ora uno dei due bassotti, Melody, undici anni, è  in gravi condizioni a causa delle ferite riportate, in una clinica veterinaria. L’episodio ha avuto luogo a Montorfano, nel comasco, scatenando polemiche.

Ha denunciato la donna al quotidiano ‘La Provincia di Como’: “È successo verso le 9. Avevo appena appoggiato il mio zaino a terra per dare dei biscotti a miei due bassotti, Melody e Poppy, quando all’improvviso ho visto arrivare di corsa verso di me due cani”. Si sarebbe trattato di due incroci con rottweiler, di proprietà di un uomo “penso un cacciatore”. Questi rassicura la donna, dicendole che i suoi cani non mordevano: “Ho fatto appena in tempo a sollevare da terra Poppy quando i due si sono avventati su Melody, riducendola in fin di vita”. Il proprietario dei cani aggressivi è andato poi via.

GM