Home Cronaca Senzatetto uccide un gatto per strada, l’accusa: “Volevo mangiarlo”

Senzatetto uccide un gatto per strada, l’accusa: “Volevo mangiarlo”

CONDIVIDI

Un senzatetto nei guai per un gesto terribile, uccide un piccolo gatto per strada a Canicattì, l’accusa contro di lui: “Voleva mangiarlo”.

senzatetto uccide gatto
(CC-BY-SA-2.0)

In più occasioni, vi abbiamo raccontato del rapporto di amicizia tra clochard e 4 zampe, un rapporto che dimostra come nella solitudine e nelle situazioni più difficili si possano però costruire relazioni forti. Purtroppo, però, oltre queste relazioni, si nasconde anche un disagio altrettanto forte che spinge chi meno ha a compiere degli atti terribili per la propria ‘sopravvivenza’. Questa vicenda che arriva dalla Sicilia, e precisamente da Canicattì, mette i brividi e fa riflettere su queste condizioni di estremo disagio.

Leggi anche –> Sparisce il gatto, le grave accuse in un condominio: “I vicini lo vogliono mangiare”

Senzatetto uccide gatto: il terribile gesto avvenuto per fame

Protagonista in negativo di questa storia è un cinquantenne di origini rumene, senza fissa dimora. Il senzatetto deve rispondere di reati gravissimi: uccisione di animale e porto illecito di arma bianca. Il drammatico episodio è avvenuto davanti agli occhi dei passanti attoniti, all’interno di un parcheggio di un centro commerciale. L’uomo – stando alle testimonianze – avrebbe preso tra le mani un gattino, quindi con un coltello da sub lo avrebbe ucciso e sviscerato. A quel punto, qualcuno ha deciso di allertare le forze dell’ordine, che arrivate sul posto hanno avuto conferma di quanto era avvenuto.

L’uomo infatti era ancora con le mani insanguinate e alla vista dei poliziotti ha provato a disfarsi delle viscere del povero animale sventrato, gettandone i resti sotto alcune automobili in sosta. Sul posto, sono giunti i veterinari del distretto Asp di Canicattì, ma il gatto oramai era stato massacrato. Le forze dell’ordine in un sacchetto hanno trovato i suoi resti e vicino al senzatetto il coltello da sub. Quando hanno provato a chiedergli perché lo avesse fatto, l’uomo ha spiegato di aver agito per fame. Oltre alla denuncia, per il clochard è arrivata anche la segnalazione ai Servizi sociali del Comune di Canicattì. La vicenda è riportata dalla stampa locale.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI