Home Cronaca Sequestrato Pasqualino: era ‘costretto’ a dare i numeri del lotto

Sequestrato Pasqualino: era ‘costretto’ a dare i numeri del lotto

CONDIVIDI
Pasqualino (foto Enpa)

Pasqualino, un piccolo pappagallo della famiglia Psittaculidae, diffusi in Africa, è stato sequestrato nei giorni scorsi dalle Guardie Zoofile dell’Enpa. Il motivo? Qualche giorno fa, era stato sorpreso “a dare i numeri del lotto” fuori dallo stadio di Firenze, insieme al suo proprietario. In sostanza, l’uomo – con forte accento napoletano – fermava le persone chiedendo loro di tentare la fortuna.

In molti accettavano, inteneriti dal simpatico pappagallo, così Pasqualino estraeva ‘a sorte’ da  un cassetto delle schede del lotto precompilate, che i passanti acquistavano lasciando una piccola ricompensa al proprietario dell’animale. Uno stratagemma che non è passato inosservato agli occhi delle forze dell’ordine. Infatti, questo genere di attività è vietata dal Regolamento sulla tutela animali del Comune di Firenze.

Così la Polizia ha accompagnato Pasqualino e il suo proprietario in Questura, dove è emersa la verità sulla vicenda, inoltre al pappagallo – peraltro detenuto illegalmente – sono state trovate le ali tagliate. L’uomo a quel punto è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per la violazione all’art. 727 del Codice Penale, ovvero per il reato di maltrattamento di animali.

Il pappagallino senza casa

Il mese scorso, vi avevamo parlato di un pappagallino ospitato nel rifugio di Monza che ha attirato sin da subito l’attenzione dei volontari dell’ENPA. I quali ben presto scoprono che il loro nuovo ospite potrebbe essere il volatile che una famiglia aveva smarrito ben due anni prima; per ritrovarlo, i suoi vecchi padroni avevano nel frattempo postato alcuni annunci su internet, con tanto di descrizione. Il pappagallo smarrito si chiama Rico, è un calopsite (Nymphicus hollandicus) di colore grigio e con un bel ciuffo giallo, ma il tratto che più di tutti lo rende riconoscibile è il fatto che Rico fischietti a menadito la celebre musichetta de ‘La Famiglia Addams’.

Pappagalli maltrattati

In precedenza era emersa la vicenda di un uomo che aveva mutilato dei pappagallini utilizzandoli per dare in strada a Napoli dei numeri da giocare al lotto facendosi dare in cambio qualche spicciolo. Una cosa del genere era già avvenuta durante lo scorso mese di gennaio, suscitando sdegno per l’utilizzo così improvvido di poveri animali indifesi. Si tratta di una forma di intrattenimento volta ad un misero guadagno che come compromesso comporta la salute dei volatili utilizzati.

 

GM