Home Cronaca Si devono sposare ma non rinunciano al loro cane malato terminale

Si devono sposare ma non rinunciano al loro cane malato terminale

CONDIVIDI

dood

Ci sono molte storie meravigliose che testimoniano l’amore fedele dei cani per i loro padroni. Una devozione e un sentimento condiviso da molte persone che hanno voluto contraccambiare, ringraziandoli ed esprimendo la loro gratitudine.

Grazie alla condivisione e all’immediatezza, il web offre l’opportunità di scoprirle: come la storia di Poh, un labrador di 15 anni, al quale è stato diagnosticato un tumore incurabile, per cui il padrone ha deciso di lasciare tutto e di passare gli ultimi mesi di vita del suo compagno a 4zampe, facendo un ultimo viaggio, condividendo le tappe di questo addio su Instagram (clicca qui). Ma vi è anche la storia di Denali, un meticcio di 14 anni che stava per morire e dopo tutti quegli anni passati insieme, il suo padrone, il fotografo Ben Moore ha voluto esprimere il suo amore e la sua gratitudine al compagno di vita, portandolo per l’ultima volta nei luoghi dove erano cresciuti insieme, realizzando un bellissimo video della loro storia di amicizia (clicca qui). Racconti di vita ai quali si aggiunge anche quella di Schoep, un meticcio di diciannove anni, con il quale il padrone s’immergeva ogni sera nell’acqua del lago, per aiutare il suo amico a 4zampe, che soffriva di artrite, ad alleggerire il peso del corpo e il dolore e farlo dormire meglio la notte.

I nostri amici pelosi entrano a far parte della famiglia e condividono il nostro quotidiano tra gioie e dolori, stando sempre al nostro fianco, senza mai abbandonarci. Rivestono un ruolo importante tanto che è difficile pensare che un giorno non ci saranno più.

Proprio per questo, una coppia americana dello Utah, Cassidy Williams e Natalya Jenney, ha deciso di sposarsi, lo scorso 7 agosto, senza rinunciare all’amato cane al quale era stato diagnostico un tumore alle ossa e pochi mesi di vita, per cui il cane che doveva portare le fede nuziali durante la cerimonia, non poteva prendere l’areo per raggiungerli.

Ma il padre dello sposo ha deciso di annullare il suo biglietto di aereo, per fare un viaggio in auto con il bellissimo Golden Retriever di 5 anni che ha potuto partecipare al giorno più bello della vita del suo padrone, portando le fedi e coronando in modo simbolico il significato dell’unione.

Cassidy e Natalya hanno raccontato di essere stati felici di averlo al loro fianco e soprattutto che Dood, prima di lasciarli, abbia visto, almeno una volta l’Oceano, dove si è fatto un ultimo bagno.