Home Cronaca Sparano al gatto con colpi di arma da fuoco ad aria compressa

Sparano al gatto con colpi di arma da fuoco ad aria compressa

CONDIVIDI

Sparano sul muso di un gatto che diventa cieco per le lesioni

gatto spari arma da fuoco
Gatto ferito

Da due giorni era scomparsa la sua gatta di nome Trilly. Quanto è tornata, Silvana Calì, proprietaria di un negozio di fiori a Cuvio, la gatta presentava delle ferite alla testa.

Trilly è stata portata di corsa dal veterinario che ha accertato lesioni gravi agli occhi provocati da proiettili di un’arma ad aria compressa.

Dalle radiografie sono stati notati alcuni pallini all’interno della testa. E’ stato necessario un intervento chirurgico per cui un occhio è stato rimosso.  La donna ha deciso di denunciare l’accaduto ai Carabinieri di Cuvio. Un gesto di crudeltà gratuita, un gioco pericoloso che ha condannato una gattina di un anno e mezzo alla cecità.

Per fortuna la gatta non è in pericolo di vita e nonostante le lesioni agli occhi sia riuscita a tornare a casa. Infatti, è difficile che un felino domestico spaventato e ferito torni a casa.

Il caso ha sollevato preoccupazioni nella località di Cuveglio in quanto non si tratta di un caso isolato. Secondo quanto riportato, in alcune zone limitrofe nell’Alto Varesotto, nelle scorse settimane sono giunte segnalazioni simili anche a Voldomino con una moria di gatti che ha richiesto l’intervento della Asl. Anche a Cremenaga sono stati trovati numerosi gatti.

Un caso di maltrattamento che ricorda altre vicende e lascia intendere come questi esemplari siano fragili ed esposti a innumerevoli pericolo per strada. Vittime di avvelenamento, di crudeltà e di giochi insani. Un problema di educazione e di sensibilizzazione. Un gioco che ha delle ripercussioni sulla vita di questi animali e di chi si prende cura amorevolmente di loro. Purtroppo, è noto come molti giovani non siano educati al rispetto nei riguardi degli animali che dovrebbe essere insegnato fin dalla più tenera età. La crudeltà sugli animali che sia nei riguardi di una formica, una lucertola o qualsiasi altra specie non deve essere in alcun caso sottovalutata né giustificata con luoghi comuni del tipo: “E’ solo un bambino” o “e’ solo un ragazzo”.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.