Home Cronaca Sparano al gatto di 8 mesi: padrona disperata in lacrime

Sparano al gatto di 8 mesi: padrona disperata in lacrime

CONDIVIDI

Aveva solo 8 mesi ed è stato preso di mira

Gli hanno sparato. E’ stato sufficiente un solo proiettile che dal collo ha raggiunto la colonna vertebrale. Il povero micio, di nome Cosmo era ancora un cucciolo di 8 soli 8 mesi ed è morto dopo 12 ore di agonia.

La proprietaria sotto choc ha avuto solo il tempo di portarlo dal veterinario, Giovanni Secchi a Sassari. La donna ancora non riesce a parlare, racconta Secchi, che parla di “una barbarie, troppi gatti vittime anche di bocconi avvelenati. Per loro, e per i cani, serve la massima attenzione da parte dei proprietari”.

Il veterinario non dimenticherà mai le lacrime della padrona. “Comprensibile, un gatto come un cane rappresenta appieno un membro di una famiglia, gesti come questi sono orribili e non vorrei trovarmi nei panni, e nella coscienza, di chi ha tolto la vita a un micio indifeso”, commenta Secchi.

Nell’ultimo anno “ho avuto a che fare con cinque gatti che avevano ingerito cibo avvelenato, sono riuscito a salvarli con medicinali e terapie ad hoc. Purtroppo, tra lumachicidi e veleni per topi, il rischio per queste povere bestie è sempre dietro l’angolo”.

A differenza dei cani, è difficile proteggere i gatti dagli abusi. Essendo una specie indipendente che ama andare fuori e passeggio. Per questo ricorda il veterinario è importante tenerli sotto controllo. “Mai lasciarli andare oltre le loro ‘classiche’ zone di passeggio, i cani invece vanno tenuti sempre al guinzaglio e bisogna far di tutto perché non mangino mai nulla di anomalo”, spiega il veterinario.

Fin dai primi sintomi, come vomito o diarrea o anche un semplice crollo fisico è necessario portarli subito dal veterinario, per un controllo.

La salma del gatto è stata inviata all’istituto zooprofilattico di Sassari per certificare le modalità del decesso. Dopodiché quella creatura che era tanto amata sarà “smaltita come rifiuto speciale”, perché il corpo dei gatti sottoposti ad autopsia non sono riconsegnati al padrone.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.