Home Cronaca Spezzano le gambe ad un randagio per gioco

Spezzano le gambe ad un randagio per gioco

CONDIVIDI

caneportoempedolce

Violenza gratuita, maleducazione e ignoranza. A Porto Empedocle è stato ritrovato un randagio conosciuto in paese con le zampe posteriori spezzate. I passanti si sono accorti che il cane cercava invano di alzarsi e senza riuscirci restava fermo, sdraiato a terra, in attesa che un’anima pia si prendesse cura di lui.

Secondo la testimonianza di alcuni giovani, un gruppo di ragazzini, “per  gioco”, avrebbe preso di mira il piccolo cane al quale hanno divaricato le zampe posteriori fino a spezzarle.

Ci sono poche persone che avrebbero visto l’autore ma nessuno si è fatto avanti per riconoscerlo e denunciarlo.

La comunità di Porto Empedocle è indignata e ha promosso una raccolta per aiutare il cane.

Su Facebook circolano le foto della piccola creatura vittima della malvagità umana, accompagnata da commenti in cui numerosi utenti esprimono rabbia e condannano quel gesto, sperando che al più presto siano presi gli autori del gesto. La domanda che si pone una delle volontarie è perché !i bambini non vengono educati a rispettare gli animali”,auspicando che quel “bambino abbia capito che non è giusto ciò che ha fatto” e che “i genitori contribuiscano alle spese per le cure del cane”.

Ecco il link del video denuncia clicca qui