Home Cronaca Una statua per ricordare Snoopy, vittima della barbarie umana

Una statua per ricordare Snoopy, vittima della barbarie umana

CONDIVIDI
Snoopy

Ricordate la vicenda del povero Snoopy ucciso a sangue freddo da Massimiliano Giunta, 39 anni, residente a Livorno. L’episodio risale all’agosto del 2015, quando il dolce meticcio di circa 7 anni, che era sul balcone del casa, venne freddato con un colpo di fucile. Nei mesi scorsi, Massimiliano Giunta aveva inviato alla Procura una lettera nella quale esprime il proprio rimorso, di pentirsi e di vergognarsi di quello che ha fatto. Giunta aveva infine ottenuto la messa in prova, nonostante le associazioni animaliste avessero contestato il provvedimento.

Ora a Villa Fabbricotti verrà inaugurata una statua per ricordare Snoopy. Il perché della scelta lo spiega Arianna Lucisano, la “zia” del povero animale: “Il nostro desiderio è che, alla vista della statua, ai bambini venga raccontata la storia terribile di Snoopy, così da educarli e sensibilizzarli fin da piccoli al rispetto di ogni forma di vita. Un monito per le generazioni future, visto che le leggi non rendono giustizia a questo tipo di drammi, proviamo almeno a lasciare un segno che dovrà, con l’aiuto di tutti, essere recepito da coloro che saranno gli adulti di domani”.

Anche un convegno per ricordare Snoopy

Insomma, la statua di Snoopy sorgerà in uno dei “polmoni” della città, bene in vista. Domani, in occasione dell’inaugurazione della statua, ci sarà un convegno. Ad aprire i lavori, Francesca Sorcinelli, presidente di Link Italia. L’associazione è in prima linea nella denuncia dei crimini contro gli animali. Infatti, stilò una relazione sulla pericolosità sociale di Massimiliano Giunta, l’assassino di Snoopy. Sempre l’associazione si è occupata degli assassini del cane Angelo a Sangineto, in Calabria.

Alla conferenza sarà presente anche Laura Adorni, direttrice del Codice Rosa di Livorno. La donna si occupa di violenza di genere, a testimonianza di come si tratti di un problema che non riguarda solo dei poveri animali indifesi. Ci sarà anche il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, che in passato ha dimostrato sensibilità nella vicenda. Infatti, il primo cittadino, in passato, ha partecipato anche a una manifestazione per ricordare Snoopy. Al fianco del sindaco, domani, ci saranno gli assessori Andrea Morini, con delega alla tutela animale, e Francesco Belais, alla cultura.

GM