Home Cronaca Strage di uccelli contro le barriere trasparenti in Regione Veneto

Strage di uccelli contro le barriere trasparenti in Regione Veneto

CONDIVIDI

Barriere trasparenti della Pedemontana provoca strage di uccelli

uccelli Barriere trasparenti
Strage di Uccelli su Barriere trasparenti della Pedemontana

Da oltre un anno, è stato denunciata la strage di uccelli provocata dalle barriere fonoassorbenti collocate sulla Pedemontana, strada che collega Montecchio Maggiore (Vicenza) a Spresiano (Treviso).

Barriere trasparenti sulle quali molte specie di uccelli quali spervieri, codirossi, capinere, merli, rondini e ancora passeri, allocchi, colombe, verzellini si schiantano e muoiono.  Sul tema sono intervenuti Lega italiana protezione uccell (Lipu) e il consigliere regionale del Pd Andrea Zanoni che, nel 2018 aveva chiesto una prima interrogazione alla Giunta regionale.

Lo stesso Zanoni ha reso noto di partecipare ad una manifestazione promossa

che la Giunta aveva annunciato che avrebbe preso dei provvedimenti con disponendo appositi adesivi anticollisione.

A distanza di un anno, niente è stato fatto per tutelare i volatili. Per questo, il consigliere Zanoni ha resto noto di prendere parte ad una manifestazione sabato 7 settembre, alle 15h presso gli impianti sportivi di Spineda di Riese Pio X, in provincia di Treviso, promossa da diverse associazioni Lipu, Lac, Lav, Enpa Treviso, Italia Nostra, Oipa, Salviamo il paesaggio-Coordinamento Asolo Castellana, Wwf Terre del Piave Treviso-Belluno, Lega nazionale difesa del cane.

“Sabato sarò in piazza insieme ad associazioni e cittadini per fermare la strage di uccelli che a migliaia si stanno schiantando lungo le barriere trasparenti della Pedemontana. Da oltre un anno chiediamo alla Giunta Zaia di prendere provvedimenti, la prima interrogazione risale a maggio 2018, quasi due mesi fa la struttura regionale di progetto ha annunciato che sarebbero stati apposti gli adesivi anticollisione, ma così non è stato”, dichiara Zanoni, denunciando che “la Superstrada si è trasformata in una micidiale trappola e il numero di uccelli morti, alla vigilia della migrazione, è destinato ad aumentare in modo esponenziale se non si interviene. Basterebbero pochi euro, è esclusivamente una questione di volontà: è gravissimo il menefreghismo della Giunta Zaia. I veneti civili continuino a mobilitarsi contro questo scempio”.

Lo stesso consigliere PD ha voluto ricordare che “finora le promesse della Giunta sono rimaste carta straccia: le sagome anticollisione sono state apposte solo in pochissimi chilometri all’interno di un’opera lunga 94. Come consiglieri regionali abbiamo presentato due interrogazioni, il 4 maggio 2018”, rendendo noto di aver presentato il 27 agosto “tre denunce alla Procura di Vicenza e una a quella di Treviso per i reati di uccisione di specie protette ed uccisione di animali”.

La procura di Vicenza avrebbe aperto un fascicolo. Inoltre è stata promossa una petizione online intitolata ‘Ferma la strage di uccelli sulle barriere trasparenti della Superstrada PedemontanaVeneta!’, per sollecitare le istituzioni ad agire.

Una gestione del territorio contraddittorio, per cui la fauna selvatica in Italia non sembra avere le tutele e le attenzioni dovute a differenza di molti paesi, dove le autorità prevedono a mettere in sicurezza le specie come ad esempio con la creazione di  cavalcavia per animali selvatici, in California sorgerà invece il più grande cavalcavia #SaveLACougars per tutelare le specie sull’autostrada 101 al Liberty Canyon,a nord ovest di Los Angeles.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI