Home Cronaca Il suo cane finisce in un dirupo: prova a salvarlo ma ha...

Il suo cane finisce in un dirupo: prova a salvarlo ma ha la peggio

CONDIVIDI
Serena Zanella e il suo cane

Ancora un dramma della montagna, stavolta in val dei Slavinaz, nella alta Val Canzoi in comune di Cesiomaggiore. La vittima è Serena Zanella, una 45enne di Feltre, nel bellunese. La donna era in compagnia di un amico e stavano facendo un’escursione. La caduta è stata improvvisa e repentina, mentre la 45enne provava ad aiutare il suo cane.

Poiché non riusciva a contattare nessuno con un telefono mobile, l’uomo ha deciso di scendere in Val Canzoi. Ha chiesto aiuto, percorrendo un percorso che si fa in due ore in appena cinquanta minuti. All’arrivo dei soccorritori, però, per Serena Zanella non c’era più nulla da fare. Secondo la ricostruzione, il cane pastore si era bloccato, intimorito, davanti a un ponticello. Serena Zanella lo stava aiutando ad attraversarlo quando è avvenuto il dramma.

Serena e il suo cane erano inseparabili, come documentano in queste ore tante foto. La donna faceva la commessa in un negozio del centro di Feltre, dove la conoscevano tutti.

Il salvataggio di Pesaro

Meglio è andata a un uomo ed il suo cane nelle scorse settimane nei pressi di Pesaro: i due sono infatti precipitati da un dirupo sulla panoramica San Bartolo dopo aver imboccato un sentiero che portava sulla panoramica. Purtroppo il quattrozampe è incappato in un accidentale imprevisto, scivolando verso il basso, ed il padrone non ha pensato due volte a tentare di trarlo in salvo. La moglie dell’uomo era con loro e ha lanciato l’allarme.

La tragedia di Ovaro

Lo scorso anno, si è consumata una drammatica vicenda nei boschi di Ovaro, in provincia di Udine, dove un uomo di 67 anni, Alido Timeus è precipitato da un dirupo. Una caduta di 300 metri che non ha lasciato scampo al pensionato, uscito come consuetudine  a fare una passeggiata con il suo cane. Secondo quanto si apprende, il cane, un segugio da caccia, ha poi raggiunto il proprietario, scendendo lungo la scarpata e ha vegliato tutta la notte il padrone, fino a quando non sono arrivati i soccorsi, il mattino del giorno seguente.

Camilla, l’eroina di Amatrice

Aveva commosso tutti la vicenda di Camilla: la cagnolona era stata impiegata durante il dramma che ha colpito Amatrice e nel corso di diverse operazioni di salvataggio, distinguendosi per la sua straordinaria attitudine. Camilla, border collie di 8 anni, faceva squadra con Nicola Ronga, nel nucleo cinofilo dei vigili del Fuoco Liguria.

Questa dolcissima border collie purtroppo in un ennesima operazione non ce l’ha fatta e ha perso tragicamente la vita. Camilla era impegnata a Bergeggi, in provincia di Savona, nelle ricerche di Matteo Scaglione, 34enne di Savigliano, giovane padre di due figli.

Camilla impegnata nelle operazioni di soccorso è scivolata lo scorso 1° giugno in un dirupo, ferendosi gravemente. Nonostante ciò, questa splendida e fedele border collie che era sulle tracce del giovane padre, voleva continuare il suo lavoro. A bloccarla, è stato il suo conduttore, Nicola che si è preoccupato per le sue condizioni. Dopo una visita dal veterinario è stato accertato un grave trauma per il quale Camilla è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico, ma è poi deceduta.

 

GM