Home Cronaca Tre gattini abbandonati sono alla ricerca di una casa

Tre gattini abbandonati sono alla ricerca di una casa

CONDIVIDI
I tre mici abbandonati

Tornando a casa per la via panoramica che collega Corciano a Monte Malbe, una donna ha trovato in mezzo alla strada tre gattini abbandonati. I mici vagavano senza meta, sicuramente inconsapevoli anche di star rischiando costantemente la vita. La signora, dopo averli schivati, non è riusciva ad andare oltre e si è quindi fermata per portarli in salvo da una situazione di pericolo. La vicenda è raccontata dal portale corciaonline.it.

In un primo momento, solo due gattini si sono fatti “catturare”, mentre il terzo terrorizzato è scappato via, così la donna è tornata con due amiche in piena notte nella zona per recuperarlo. I micini erano denutriti e incapaci di provvedere a se stessi, ragione per la quale erano in costante e imminente pericolo di vita. La donna ora non può tenerli con sé e lancia quindi un appello a chi volesse adottarli e donare loro amore.

I gattini sono due maschi e una femmina di circa quaranta giorni, sono di ottimo carattere e già abituati alla lettiera, per cui si pensa che ad abbandonarli sia stato qualcuno che in un primo momento aveva deciso di accoglierli in casa. E’ possibile adottare i gattini contattando Barbara al 392-4529191.

Troppi e a cadenza giornaliera sono i casi di abbandono di animali anche in Italia. Per tale ragione nei giorni scorsi è arrivato l’appello del rapper J-Ax: “Se vedete un animale abbandonato prestategli soccorso, dopo di che chiamate subito la polizia locale o i veterinari di zona; se vedete qualcuno che abbandona un animale prendete subito il numero di targa, perché in Italia è un reato punito con l’arresto fino a un anno. E soprattutto, non abbandonate il vostro animale. Come fate ad andare in vacanza pensando che un essere vivente che darebbe la vita per voi è da solo, senza acqua e senza cibo che aspetta il vostro ritorno?”.

Un mese fa circa, rischiavano di morire sei gatti sigillati con nastro adesivo all’interno di un cartone completamento privo di prese d’aria. Provvidenziale l’intervento per salvarli da parte dei volontari di Guardia dell’Ambiente. La vicenda è avvenuta al sesto piano di un condominio in via Cappuccini a Brindisi, l’altra mattina. Chi ha abbandonato i gatti, al momento, è riuscito a farla franca. A fine maggio, a Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, hanno deferito in stato di libertà un 56enne incensurato residente nella zona, sorpreso dalle telecamere di videosorveglianza mentre abbandonava dei micini davanti a una fabbrica.

L’abbandono di animali è un qualcosa che mai dovrebbe avvenire e che non può essere giustificato in alcun modo. Purtroppo però sembra che sia sempre molto difficile risalire a qualcuno. Si tratta di un reato che è disciplinato dall’art. 727 del codice penale ed è un reato contravvenzionale che si prescrive in quattro anni. Le sanzioni previste sono l’arresto fino a un anno o l’ammenda da € 1000 ad € 10.000. Le pene dell’arresto e ammenda sono alternative: la scelta è lasciata alla discrezionalità del Giudice.