Home Cronaca Trovato cane in una busta di plastica: morto dopo atroci sofferenze

Trovato cane in una busta di plastica: morto dopo atroci sofferenze

CONDIVIDI

cane3

Un caso orribile che si ripete in Puglia, a distanza di pochi giorni dal ritrovamento del cadavere di un cane di razza rotweiler in una valigia nel Salento (clicca qui). Questa volta, il fatto è accaduto a Bari, dove dei passanti, nel tardo pomeriggio di sabato scorso, si sono accorti di una busta della spazzatura con al suo interno un piccolo meticcio. I testimoni hanno subito contattato le autorità competenti e i volontari di Legalo al Cuore Onlus di Acquaviva delle Fonti.

All’interno della busta il cane era ancora vivo, ma le sue condizioni erano disperate. L’animale presentava anche una ferita da taglio alla gola. Immediato il soccorso e il trasferimento in un centro veterinario, ma purtroppo il piccolo cane è deceduto poco prima del suo arrivo.

Il cane aveva il pelo tosato male e in pessime condizioni dovute sicuramente alle ore passate nel sacchetto di plastica. Un abbandono crudele di cui non si capiscono le motivazioni. L’animale non era dotato di microchip e secondo le autorità, che stanno indagando, sarà molto difficile risalire al proprietario, in quanto il luogo del ritrovamento, nei pressi di un mercato, è estremamente trafficato. Sul posto non sono state neanche individuate delle telecamere che potrebbero aiutare ad identificare l’autore di questa ennesima crudele azione e che sembra essere svanito nel nulla.

Nonostante ciò, i volontari chiedono giustizia per il piccolo 4zampe vittima di un gesto orrendo e che la notizia sia diffusa affinché si possa cercare informazioni utili per ritrovare il padrone o la persona senza cuore che ha condannato ad atroci sofferenze questo piccolo meticcio.