Home Cronaca Uccisi a bastonate e gettati nel cassonetto dell’immondizia

Uccisi a bastonate e gettati nel cassonetto dell’immondizia

CONDIVIDI

cuccioli gatti

Orrore a San Piero a Ponti, frazione di Campi Bisenzio in provincia Firenze, dove un passante ha fatto una scoperta agghiacciante all’interno di un cassonetto della spazzatura.

Il testimone ha immediatamente contattato i volontari della LIDA di Firenze, giunti sul posto per accertare quanto accaduto e trovandosi di fronte ad una busta di plastica con all’interno due gatti adulti ormai morti e un cucciolo di circa venti giorni, ancora vivo per miracolo.

Secondo la ricostruzione dei fatti, gli esemplari adulti presentavano un’emorragia al naso, per cui sarebbero stati uccisi a colpi in testa.
“Associazioni e amanti degli animali da sempre suggeriscono di sterilizzare i propri amici a 4 zampe, di contenere le nascite per combattere il randagismo; eppure c’è ancora qualcuno che crede che sterilizzare i propri animali sia contro natura, mentre appare del tutto naturale sottoporli a rischi e pericoli, lasciando che escano incustoditi, che si accoppino, che magari vadano a disturbare persone poco tolleranti nei confronti di queste creature”, ha commentato la Lida, che ha invitato a chi sia a corrente dei fatti, di contribuire a dare informazioni per risalire all’autore dei fatti, anche dietro ricompensa.