Home Cronaca Uccisi più di dieci gatti con il veleno, l’autore lascia un messaggio...

Uccisi più di dieci gatti con il veleno, l’autore lascia un messaggio anonimo

CONDIVIDI

Acquacalda, frazione di Lipari, arcipelago delle isole Eolie (Sicilia), decine di gatti uccisi con il veleno.

Isole Eolie

Il misfatto si è consumato ad Acquacalda una frazione dell’ isola di Lipari. Non è ancora noto chi sia il colpevole ma grazie ad un biglietto anonimo lasciato su una autovettura dell’Enpa si ha perlomeno una traccia.

Non è la prima volta che qualcuno si accanisce in maniera del tutto inadeguata con dei poveri animali ed è proprio quello che è successo anche questa volta ad Acquacalda, frazione di Lipari, dove un individuo ha avvelenato decine di gatti per rendere la città più pulita. (secondo la sua visione distorta).

Il gesto non è passato inosservato soprattutto per l’orrido biglietto lasciato dal malfattore.

Il biglietto anonimo riportava il seguente avviso “Salvate le persone prima degli animali. I turisti sono disgustati dalla presenza di escrementi nei marciapiedi”.

potrebbe interessarti anche—>scomparsi decine di gatti dalle colonie di agropoli

Eleonora Zagami presidente della sezione Eoliedell’Ente Nazionale per la Protezione degli Animali ha tenuto a precisare tramite un post Facebook: “Vorrei sottolineare al gentile signore o gentile signora, che lasciare biglietti anonimi è molto squallido.

” L’Enpa si occupa di animali e non di persone. Tuttavia ogni socio, a titolo personale, aiuta anche chi ha bisogno, in vari modi e secondo le proprie possibilità.”

“Ricordo inoltre che tutti i proprietari di cani dovrebbero munirsi di appositi sacchetti per raccogliere i bisognini dei loro pelosi. Noi non raccogliamo escrementi.”

” A breve il nucleo Guardie Zoofile si occuperà anche di elevare verbali ai trasgressori. I marciapiedi sporchi danno fastidio a tutti non solo ai turisti, che molto civilmente quando hanno una cane al seguito sono attrezzati di tutto per pulire”.

La notizia dell’avvelenamento è stata diffusa sempre tramite facebook proprio dalla Zagami la quale ha espresso tutto il disprezzo per l’autore del miserabile gesto.

“Chi ha commesso questo gesto è solo un vigliacco che non merita alcuna comprensione. Far morire un animale in preda ad atroci dolori è da condannare, ed io spero si scopra presto l’autore, così da poter essere punito come previsto dalla legge”.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>calci cane condannato enpa

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.