Home Cronaca Uccisione cani: Django, il cucciolo di labrador, ha fatto una fine terribile

Uccisione cani: Django, il cucciolo di labrador, ha fatto una fine terribile

CONDIVIDI
Django
(Facebook)

Un drammatico caso di uccisione di cani viene denunciato in provincia di Treviso: Django, il cucciolo di labrador, ha fatto una fine terribile.

Django, un piccolo labrador, ha fatto una fine terribile: il cucciolo è stato rinvenuto nella giornata di lunedì in un pozzo di via Papa Sarto a Vedelago, provincia di Treviso. Aveva solo sei mesi ed era di proprietà di una famiglia della vicina Montebelluna. A segnalare la presenza dell’animale è stato un passante, quindi sul posto sono arrivati un vigile urbano e un operaio del Comune. A loro è spettato il penoso compito di rimuovere la carcassa dell’animale. Rapidamente si è diffusa sul web l’immagine del cane privo di vita, suscitando grande indignazione.

Leggi anche –> Strage di cuccioli: morti avvelenati. Dramma degli abbandoni e del randagismo

La ricostruzione della scomparsa di Django e le accuse della famiglia

Questa la ricostruzione di Resi Bonora, madre di Marco Sartor, proprietario di Django: “Ieri abbiamo ricevuto la telefonata che mai avremmo voluto ricevere, avevamo due cuccioli, uno di labrador di circa 6 mesi e un bastardino: giovedì notte sono scappati, la mattina dopo ci accorgiamo che i cani non c’erano più. Poco dopo è tornato solo il bastardino. Abbiamo messo annunci per ritrovare Django e abbiamo avuto un sacco di segnalazioni almeno fino a sabato pomeriggio: purtroppo, nonostante fosse in zona, non riuscivamo mai a beccarlo. Purtroppo ieri a mezzogiorno un vigile e un veterinario lo hanno pescato in un canale”.

La donna ha poi accusato: “Le corde sono state usate per tirarlo su e sono state lasciate attaccate a Django, creando non pochi malintesi. Non si capisce come un labrador anneghi in un fossetto, è inspiegabile: chiaro c’è corrente ma lui di solito ci saltava dentro e fuori, era molto agile. Aveva una ferita sul naso, sembra causata da una badilata. Direi che è più probabile che sia stato ucciso e buttato dentro: chi ha fatto questo merita solo la morte”. Saranno i militari dell’Arma dei Carabinieri di Vedelago a fare chiarezza sull’episodio. L’ipotesi più probabile è che il cucciolo sia stato ucciso con un colpo alla testa, quindi buttato nel canaletto dove è stato ritrovato.

Leggi anche –> Trapani: morto Rocky, il cane maltrattato e abbandonato sul terrazzo

G.M

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI