Home Cronaca Undici cuccioli abbandonati in una zona inaccessibile

Undici cuccioli abbandonati in una zona inaccessibile

CONDIVIDI
@ENPA Isola d’Ischia

Erano cuccioli incrociati con un bretone, un cane da caccia. Molto probabilmente erano il frutto di una scappatella o della disattenzione di un proprietario che di certo non avrebbe mai voluto prendersi carico di quei piccoli “bastardi” partoriti dalla sua cagnolina. Tutte ipotesi, supposizioni per cercare di capire il perché di un abbandono con il quale qualcuno si è sbarazzato di ben undici cuccioli, lasciati in una zona nota per l’attività venatoria sull’Isola di Ischia. I cuccioli di poche settimane sono stati nascosti tra i rovi in modo che non fossero ritrovati, in un punto difficile da raggiungere. Fortunatamente, qualcuno per caso ha sentito dei guaiti e ha segnalato il caso ai responsabili locali dell’Enpa, intervenuti sul posto e che dopo alcune ricerche sono riusciti ad individuare il punto in cui erano state lasciate quelle piccole creature.

“Un abbandono particolarmente vigliacco”, hanno commentato i volontari, spiegando che i soccorsi a causa delle difficoltà, dopo aver recuperato quattro esemplari a notte fonda tra gli spini, hanno ripreso le operazioni al mattino presto, riuscendo fortunatamente a recuperare l’intera cucciolata.

Con un post l’associazione ha comunicato il lieto evento pubblicando la fotografia di quegli adorabili pelosi, che molte persone sognerebbero di accogliere nelle loro case. Purtroppo, viene  evidenziato che ad Ischia vi è una situazione difficile per quanto riguarda l’attività di caccia illegale e per questo sottolinea l’Enpa, sarebbe necessario da parte delle autorità una maggiore attenzione alla causa degli animali, alla luce anche degli innumerevoli casi di abbandono o di animali selvatici recuperati con ferite di arma da fuoco.

Un caso che rientra nelle statistiche diramate dall’Associazione Italiana difesa Animali e Ambiente (Aidaa) la quale nel rapporto sugli abbandoni nel 2016 ha segnalato un aumento di abbandoni di cucciolate.

Al mattino i sette cuccioli sono stati tratti in salvo e ricongiunti ai loro fratellini salvati durante la notte: rifocillati e coccolati, adesso stanno bene e come sempre in questi casi, i volontari cercano per loro una famiglia che sappia amarli e prendersi cura di loro. Undici piccole vite che grazie all’opera delle guardie zoofile potranno continuare a vivere e donare il loro amore.

I 4 CUCCIOLI TRATTI IN SALVO DURANTE LA NOTTE

INTERA CUCCIOLATA MESSA IN SALVO