Home Cronaca Storia di Willy, salvato a Roma dalle guardie zoofile – VIDEO

Storia di Willy, salvato a Roma dalle guardie zoofile – VIDEO

CONDIVIDI

La drammatica storia di Willy, salvato a Roma dalle guardie zoofile: il cane era abbandonato al proprio destino, ora ha una nuova vita.

willy salvato roma
(foto Oipa/Facebook)

Come sempre, dimostrano di mettersi in moto con il massimo impegno i volontari delle guardie zoofile di Oipa, che in questo periodo, in tutta Italia, mettono il massimo dello sforzo contro l’abbandono di animali domestici, piaga che come purtroppo ben sappiamo conosce il suo picco proprio nel periodo estivo. Ad esempio, a Milano, Oipa ha lanciato una campagna contro l’abbandono estivo, con testimonial, Ale&Franz e il messaggio della cantante Annalisa. A Roma, invece, sono diverse le sigle che portano avanti questa campagna, insieme al Comune.

Leggi anche –> Allevamento lager: 11 cani sequestrati dall’OIPA a Roma – VIDEO

Willy, vittima di incuria e abbandono a Roma

Purtroppo però si può abbandonare il proprio cane anche senza farlo in maniera evidente, ovvero lasciandolo magari da solo a vagare su una strada statale. La vicenda di Willy, salvato dai volontari delle guardie zoofile di Roma, testimonia proprio questo aspetto: l’assenza di cure, causata da un’indifferenza costante e continua. Non basta, insomma, maltrattare un animale o abbandonarlo per commettere un reato, basta anche solo non curarlo, o ancora peggio rifiutarsi di prendersi cura di lui, dandogli quell’amore di cui ha costantemente bisogno e che spesso ricambia senza chiedere nulla in cambio. I volontari delle guardie zoofile sono intervenuti dopo diverse segnalazioni che parlavano di un cane letteralmente abbandonato al proprio destino, nella zona di Roma Est.

Quel cane era Willy, un meticcio di otto anni, che veniva lasciato a vivere nel cortile fuori dall’abitazione, tra le sue feci. C’è chi parla addirittura di lesioni causate da un investimento che non sarebbero mai state curate. Il meticcio, dunque, è stato sequestrato e trasportato presso il canile comunale di Roma dove ha ricevuto le prime cure del caso. Per fortuna, Willy risponde bene alle cure per la grave leishmaniosi che gli è stata diagnosticata e ha ripreso a mangiare, ma le sue condizioni sono giudicate ancora critiche. L’altra buona notizia in questa brutta vicenda di abbandono e incuria è che qualcuno si è già interessato alla storia di Willy e il cane ha trovato una famiglia nuova che finalmente si prenda cura di lui.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI