Home Cronaca La piccola Zoe assume droga per sbaglio: viene salvata in extremis

La piccola Zoe assume droga per sbaglio: viene salvata in extremis

CONDIVIDI
Zoe
La piccola Zoe

Un suo cucciolo di Labrador di tre mesi di nome Zoe se l’è vista brutta mentre passeggiava tranquillamente con il suo proprietario Peter. L’episodio è avvenuto a Andover, in Massachusetts. Il cucciolo, una femminuccia, per curiosità ha afferrato con la bocca un pacchetto di sigarette. Quindi ci si è messa a giocare. Nel giro di pochi istanti, Zoe è però svenuta. Peter a quel punto si è allarmato e l’ha portata a casa, dove però la cucciola non accennava a riprendersi. E’ partita così la corsa dal veterinario, il quale ha appreso l’accaduto.

A quel punto, ha deciso di somministrare alla cucciola dosi di naloxone: questo è avvenuto a intervalli regolari di dodici ore. Zoe – ha spiegato il veterinario – dovrebbe aver ingerito del Fentanyl e non dell’eroina. Questo in sostanza vuol dire che le dosi di naxolone dovevano essere somministrate per più tempo. Alla fine, Zoe è tornata a casa insieme al suo amico Peter, che però adesso ha molta paura. Infine, esiste il rischio che l’eccessiva curiosità della cucciola la cacci di nuovo nei guai.

Il rischio droga

Tra i cani, purtroppo il rischio di assunzione di droga è alto e non sempre è dettato solo da curiosità. Lo dimostra un video emerso in Rete ormai un anno fa. Il filmato riguarda il rinvenimento di un cane nei pressi del College of Science and Humanities (CCH), a Vallejo, in Messico. Secondo  le indiscrezione trapelate dai giornali locali, il cane sarebbe stato drogato da degli studenti del campus universitario.

Il video che descrive lo sconcertante episodio – dopo la pubblicazione su Facebook – ha raccolto non solo centinaia di migliaia di visualizzazioni ma anche numerose polemiche. Il povero cane, dopo quanto gli è accaduto, è stato preso in cura da dei volontari. Quindi trasferito presso una clinica veterinaria per effettuare delle analisi delle sostanza tossiche somministrate. Fortunatamente, si è ripreso, ma un appello finora inascoltato è stato lanciato affinché vengano ritrovati gli autori di un gesto così vile.

Questi sono comportamenti che non sono vanno censurati e condannati, ma che è importante prevenire: l’assunzione di droga può essere infatti letale per un animale, nello stesso modo in cui lo è per gli esseri umani.

 

GM