Home Curiosita Animali esotici economici: 10 specie selvatiche più a portata di borsellino

Animali esotici economici: 10 specie selvatiche più a portata di borsellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:26
CONDIVIDI

Se ti piacciono molto le specie selvatiche, sappi che esistono animali esotici economici di cui è facile prendersi cura ed è anche possibile adottare.

Animali esotici economici
Animali esotici economici: strano non vuol dire sempre costoso (Foto Unsplash)

Quando si considera l’aggiunta di un nuovo animale domestico alla propria famiglia, il prezzo potrebbe essere qualcosa che gioca un ruolo in quella decisione. La fascia di prezzo di animali esotici può variare enormemente, da cinque euro a migliaia e migliaia di euro per le specie rare o molto richieste.

All’inizio, alcuni di questi prezzi possono sembrare ridicoli per alcune persone. Perché spendere così tanti soldi per un animale? Quando il prezzo di un animale domestico raggiunge le tre o anche le quattro cifre (un importo che la maggior parte delle persone preferirebbe spendere per un bel mobile o per i pagamenti in auto), potrebbe fare acquisti in cerca di animali domestici che siano più “ragionevoli”.

Non è davvero saggio acquistare un animale allo stesso modo di un futon. Poiché gli animali domestici sono cose viventi, richiedono cure che ci costeranno più del semplice prezzo di acquisto iniziale. In effetti, si può sostenere che il loro prezzo di acquisto è la parte meno costosa della proprietà dell’animale domestico, anche se costano oltre mille euro.

Considerando ciò, non bisogna neppure correre il rischio di cadere nel seguente trabocchetto: adottare un animale domestico comune spendendo una cifra iniziale pari a zero non sempre è più conveniente, dal punto di vista economico, rispetto all’acquisto di una specie esotica particolare, anche parecchio rara e quindi cara. Questo perché, a lungo termine, un cane potrebbe costare molto molto di più (considera la nutrizione, la cura, gli accessori di cui potrebbe avere bisogno e che dovrai al più presto comprargli) rispetto a uno strano uccello africano (per fare un esempio).

È il costo del mantenimento che bisogna davvero tenere in considerazione. A motivo di ciò, abbiamo deciso di redigere una lista degli animali esotici economici, ossia la cui crescita non sarà pesante da affrontare, per le tue finanze: e potrai prenderti cura di loro anche se non hai molti soldi ai quali attingere.

Potrebbe interessarti anche: Animali esotici da appartamento: i 7 cuccioli che amano starsene a casa

Animali esotici economici: è davvero facile mantenere queste particolari specie selvatiche

Animali esotici economici
Animali esotici economici: nella lista anche creature impensabili (Foto Unsplash)

Ci sono molti fattori che determinano il prezzo di un animale. Alcuni di questi includono:

  • Difficoltà di allevamento. Molti animali, in particolare gli animali esotici meno comuni, sono difficili da allevare in cattività o producono un numero limitato di prole. Alcuni animali come i lupi / cani lupo e i cani della prateria sono allevatori stagionali, producendo prole solo in primavera.
  • Requisiti fisici, colore o razza. I pitoni a sfera sono un serpente molto comune disponibile nel commercio di animali domestici per circa venti e fino a un massimo di settanta euro per animali di colore “normale” (a seconda di dove li prendi). Tuttavia, alcuni allevatori hanno prodotto diverse razze di rettili e alcuni di questi sono state vendute per un massimo di cento mila euro. Questo esempio mostra quanto estrema possa essere la fascia di prezzo per alcune specie quando hanno una colorazione speciale e la domanda è alta.
  • Spese di assistenza. C’è molto da fare con la cura degli animali neonati. Molti animali esotici sono allevati a mano e vale la pena pagare un extra. Questo passaggio critico nell’allevamento di animali spesso determina la capacità di socializzazione di un animale. Altri animali esotici, come i tucani, richiedono un’alimentazione costante durante il giorno quando sono giovani e richiedono molte settimane prima che siano abbastanza grandi per tornare a casa con il loro proprietario.
  • Rarità. Alcuni animali esotici sono estremamente rari. Quando pochissime persone vendono effettivamente un animale, il prezzo che le persone sono disposte a pagare aumenta ovviamente in modo significativo.
  • Richiesta. Indipendentemente dal fatto che l’animale soddisfi uno dei criteri di cui sopra, se la domanda supera l’offerta, il prezzo sarà adeguato di conseguenza.

Quindi, come si fa a capire quanto vale veramente un animale domestico e cosa lo rende poco costoso o economico? Lo giudicherò confrontando l’animale con altre specie simili in relazione alle loro dimensioni e disponibilità. Per fare questo, abbiamo bisogno di separare gli animali domestici esotici in due gruppi: convenzionale e non comune.

Gli animali domestici esotici convenzionali descrivono semplicemente gli animali domestici esotici che sono comunemente disponibili, come quelli che potresti trovare nei negozi di animali di una catena famosa a livello nazionale. Molti di loro sono addomesticati ma sono ancora considerati “esotici”, e altri sono rettili / anfibi / artropodi non molto grandi o velenosi (non cobra, alligatori, pitoni birmani, e così via). Gli animali domestici esotici convenzionali includono alianti dello zucchero, furetti, “animali da tasca”, cincillà, ricci, calopsitta e pesci d’acquario. I prezzi degli animali in questo gruppo possono variare ma ce ne sono alcuni che costano meno di cinquanta euro che sarebbero considerati “economici”.

Gli animali domestici esotici non comuni sono animali che la maggior parte delle persone pensa si trovino solo negli zoo. Gli animali di questo gruppo tendono a costare almeno mille euro, quindi consideriamo i prezzi al di sotto di questa cifra come “economici”.

Sfortunatamente, molti di questi animali sono acquisti d’impulso. Il loro prezzo molto basso è una grande parte del motivo. Per quanto economici possano essere alcuni di questi animali, quasi tutti richiederanno forniture per un valore di almeno cento euro, se sono adeguatamente curati. Dovrebbe mancare la cura, o se hai sfortuna, l’animale può ammalarsi, ed è allora che le spese reali possono accumularsi inaspettatamente. Le fatture veterinarie spesso partono da circa cinquanta euro solo per l’appuntamento, ma possono facilmente salire fino a raggiungere le mille e duemila euro per intervento.

Non è etico non fornire assistenza veterinaria a un animale di cui ti sei preso la responsabilità solo perché il suo costo iniziale era basso.

Potrebbe interessarti anche: Cuccioli da adottare, non comprare: questi animali non sono una “merce”

Iguana

Animali esotici economici
Animali esotici economici: l’iguana (Foto Unsplash)

Le iguane sono alcune delle vittime più importanti della sofferenza inadeguata a causa della loro presenza come animali a basso costo nei negozi di animali domestici. Sono convinto che non dovrebbero essere venduti lì, soprattutto se saranno esposti come bambini piccoli senza foto degli adulti di quattro o massimo sette piedi. Con il loro prezzo di acquisto ridicolmente basso, le persone non riescono a rendersi conto che richiedono una manutenzione molto costosa. Avranno bisogno di verdure fresche preparate per loro ogni giorno, un involucro molto grande (anche se ne costruisci uno, ne spenderai centinaia in materiali), costose luci UVB / UVA e altro ancora.

Degu del Cile

Mentre i prezzi dei cincillà partono da cento euro, il loro sosia simile meno noto, il degu, è circa lo stesso prezzo di un gerbillo. Questi esotici hanno un’alta popolazione nel commercio di animali domestici ma non molte persone ne sono a conoscenza. Tuttavia, essendo piccoli roditori, si riproducono in modo prolifico e possono finire in rifugi per animali, quindi sarebbe una buona idea controllarli prima di acquistarne uno. Anche il loro mantenimento non è terribilmente costoso, essendo molto simile alla cura dei topi in termini di costi.

Pappagallino ondulato

Chi è che non desidera un piccolo pappagallino ondulato come animale domestico. Questi uccelli non sono molto costosi, eppure hanno un aspetto davvero attraente e affascinante che non può lasciare indifferenti coloro che desiderano ardentemente adottare un cucciolo di tipo esotico. Come animali sì, sono decisamente fuori dal comune: hanno dei colori sgargianti che attraggono immediatamente l’attenzione di tutti, e poi si sa quanto siano esilaranti gli uccelli come questi. Avere a che fare con gli uccelli di tipo tropicale è sempre una grande gioia, poiché con il loro modo di fare mettono allegria in chiunque.

Paguro

I paguri sono degli animali domestici ideali per i principianti. Vivono per molto poco tempo, non hanno grosse pretese, non devi stare loro attento in maniera costante, ti lasciano una certa libertà d’azione, non è difficile trovare ciò con cui si devono nutrire. In pratica, adottare uno di questi animali è vincere facile (ponzi ponzi po po po). Sono anche incredibilmente economici, se non riesci a trovarne uno sulla tua spiaggia e hai deciso di comprarlo direttamente al negozio. Eppure c’è una triste realtà da considerare: non è vero affatto che in natura questa sottospecie di granchio vive molto poco. Anzi, i paguri potrebbe addirittura raggiungere i vent’anni, e dunque vivere persino più di un cane o di un gatto domestico. Il punto è che nel nostro habitat essi non vengono curati adeguatamente e questo fa sì che si ammalino con più facilità e muoiano. Per ricreare l’habitat ideale di un paguro e tenerlo in vita, sano e felice, il più a lungo possibile, la cosa necessaria è … spendere soldi. Quindi, capisci bene che questo animale è economico soltanto in apparenza. Sicuramente non è tra quelli che ti farebbero spendere di meno, se sei un brava persona davvero intenzionata a prenderti cura del tuo animale domestico.

Potrebbe interessarti anche: Come fa a dirci qualcosa? La comunicazione del criceto e i suoi segreti

Assolotto (o axolotl)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

(SOLD) Rainbow Axolotl🌈🦎 🌟BIDDING CLOSED🌟 see below for info! . . . Here we go! This axo is a full polymer clay sculpt. The whole piece measures 5 inches in total length (which is very normal, thank you) and is coated on a glossy epoxy resin finish. . Biddings starts at £30 GBP, and will run for 24 hours. – bids must be replied to MY comment of “BIDS HERE” to make it easier for everyone to follow. – must increase in whole pounds (+ £1 min) – must be 18 and over to bid – payments will be taken via PayPal. You don’t need an account but will at need a card to pay with – Shipping is FREE for UK residents and everywhere else it’s £12GBP. – this is not endorsed by Instagram or partners in any way. Private sale. – winning bidder must pay within 48 hours or it will be offered up to the next person. – no spam accounts – ends Wednesday 4pm UK/ 8am PST/ 11am EST . . Any questions, please ask away in the comments and tag your mates that would want to buy him! Or tag someone who you can guilt into buying it for you 🤫 . Happy bidding 😚♥️✌🏽 – – – #axolotl #sculpture #rainbow #ukartist #leicester #leicesterartist #claysculpture #sculpting #amphibian #salamander #axolotlsofinstagram #saatchitakeover #gills #clayart #miniature #epoxyresin #resinart

Un post condiviso da Aysa Heffernan (@aysaheffernan) in data:

Gli assolotti sono davvero molto strani. Molto probabilmente, se ti dicessimo che si tratta di una specie di salamandra, ci capiresti ancora meno. Non siamo molto esperti di salamandre qui in Italia. Gli assolotti, però potrebbero rivelarsi degli ottimi animali domestici, ti basti sapere questo. Sono degli anfibi e, come tali, hanno bisogno di un habitat selvatico in stile palustre, con acqua in abbondanza, ma anche un po’ di terraferma. Questo si può ricreare dentro una vasca. E non deve neppure essere una vasca eccessivamente grande, dal momento che queste creature hanno dimensioni ridotte: diciamo all’incirca dieci galloni di capienza.

Porcospino africano

Dato che alcune specie di porcospino costano almeno mille euro, questo straordinario tipo di animale esotico è piuttosto accessibile per le tasche di tutti. Purtroppo non sono talmente piccoli da accontentarsi di stare confinati in un angolo. Sono grandi come animali domestici, quasi come dei cani toy e quindi hanno bisogno di muoversi, di vagare per la casa e soprattutto di trascorrere molto, molto tempo all’aperto, in campagna o anche semplicemente in un giardino ben recintato dove poter giocare allegramente. Per il resto occuparsi di loro è davvero molto facile.

Volpe rossa

Si tratta forse di uno dei personaggi più nominati nelle fiabe per bambini. La volpe rossa suscita tantissimo fascino ed è circondata da un alone di mistero, magia e misticismo, poiché è legata appunto alle leggende e al folklore tradizionale. Quando uno pensa a una volpe, infatti, pensa anche ai boschi e poi ai castelli, alle torri di guardia, ai soldati in armatura scintillante e anche a principi che cavalcano su destrieri bianchi e più veloci di Furia. In pratica, la volpe rossa, per quanto selvatica, potrebbe essere un animale domestico molto ambito dagli amanti dell’esotico, ma non è semplice prendersene cura. Certo, trovare una volpe in un bosco è un’impresa da ragazzi: loro pullulano in quel tipo di habitat. Anche vero è che questa dovrebbe essere una specie controllata da una normativa, che la protegge e la salvaguarda. Gli esseri umani sanno essere molto crudeli, quindi non è consentito a tutti di tenerne una in casa. Per quanto riguarda il mantenimento: le volpi sono carnivore, ma basta prendersi cura di loro come ci si prende cura di un gatto. Non sono eccessivamente costose.

Marà della Patagonia

Questo è davvero uno strano roditore, mai visto nulla di simile (beh, eccetto in foto, naturalmente). Chi lo conosce, però, ne desidera ardentemente uno, perché è bellissimo averlo in casa. Ha un temperamento pacione e bonario come quello di un porcellino d’India, ma ovviamente è molto più particolare e il suo aspetto strano lo rende infinitamente attraente per tutti coloro che adorano collezionare cose così fuori dal comune. Certo, si tratta di un essere vivente, non di un oggetto, ma se la passione delle persone può garantirgli un rifugio e una casa, perché no? L’importante è che viva bene, anzi meglio di come vivrebbe da solo, abbandonato a se stesso nella natura. Per far sì che ciò avvenga, ci vuole davvero poco. Non è un animale molto costoso.

Coati

Questo parente alla lontana dei procioni costa poco, non eccessivamente (ci sono razze di cane da esposizione che valgono almeno il doppio se non il triplo), ma quello è niente. Bisogna infatti tenere in conto tantissime cose diverse, quando si adotta un animale domestico. Innanzitutto, il cibo, gli accessori, ricreare l’habitat (però di queste cose avevamo già parlato). Il mantenimento di questo animale sul lungo periodo è un poco dispendioso: accessibile solamente a chi ha un reddito decente, non a tutti quanti.

Potrebbe interessarti anche: Cuccioli a basso mantenimento: top 10 degli animali più facili da accudire

Puzzola

Animali esotici economici
Animali esotici economici: la puzzola (Foto Unsplash)

Perché uno vorrebbe un “puzzone” come animale domestico? Innanzi tutto, è necessario specificare che la puzzola non puzza. E no, la puzzola fa le puzze, il che è molto diverso. Anche gli esseri umani fanno le puzze, se non si trattengono, ma quelle di questo animaletto sono molto più “letali”. Soltanto che lei può emanare quegli odori a comando, come meccanismo di difesa. Non lo farebbe mai, se si sente a proprio agio. Quindi, trattarla bene è d’obbligo. Altrimenti si rischia di essere uccisi per asfissiamento.

Simona Strani