Home Curiosita Come buttare il gatto fuori dal letto: dal manuale di sopravvivenza

Come buttare il gatto fuori dal letto: dal manuale di sopravvivenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:40
CONDIVIDI

Sono tantissime le cose che il nuovo genitore di un micio deve imparare per riuscire a sopravvivere: come buttare il gatto fuori dal letto è una di queste.

Buttare il gatto fuori dal letto
Buttare il gatto fuori dal letto: dal manuale di sopravvivenza del novello gattaro (Foto Unsplash)

I gatti dormono fino a sedici ore al giorno, ma non di fila. Fanno un pisolino e si svegliano in continuazione, ciclicamente tutto il giorno. Il loro programma di sonno è in qualche modo simile a quello di un bambino umano, mentre la maggior parte degli umani adulti ama dormire tutta la notte, ininterrottamente, senza alcun disturbo (se si rompe il sonno è un macello). Quindi puoi vedere il potenziale di un vero e proprio conflitto tra le abitudini di riposi e i sonnellini felini e quelli dei loro compagni umani addormentati. Ma ogni confronto è un’opportunità per sviluppare una soluzione vantaggiosa per tutti quanti.

Quando i gatti dormono, a volte usano il tuo letto (o ti usano come letto), perché vogliono starti vicino. Questo è accattivante, ma alcune persone hanno difficoltà a dormire con un gatto disteso sullo stomaco.

Quindi ci sono due problemi su cui abbiamo intenzione di trattare in questo articolo: i gatti che si svegliano di notte facendo rumore e i gatti addormentati che di notte si prendono tutto il tuo letto. Questa, infatti, è la guida definitiva su come buttare il gatto fuori dal letto e dormire felice (indicata per neo-gattari).

Buttare il gatto fuori dal letto, prima parte: le avventure notturne del tuo micio

Buttare il gatto fuori dal letto
Buttare il gatto fuori dal letto: questo animale è un po’ molesto (Foto Unsplash)

La metà delle persone dorme così profondamente che non si sente il gattino gironzolare per la casa alle tre del mattino. O forse hai un gatto tranquillo e sereno che ti fa dormire tutta la notte nella più assoluta pace (beato te!). Se invece fai parte della categoria dei più comuni padroni di un gatto, di quelli che trascorrono le notti in bianco per colpa delle loro adorabili palle di pelo, allora continua a leggere. Ti spiegheremo esattamente cosa fare per riuscire a buttare il gatto fuori dal letto e trovare i tuoi spazi così, quantomeno durante la notte.

Suggerimenti per aiutare te e il tuo gatto a superare la notte

  • Cerca di stabilire una routine in cui tu e il tuo gattino vi impegnate in una sessione di gioco stimolante, con giocattoli interattivi, appena prima di andare a letto ogni notte. Dopo l’ultimo balzo vittorioso, premia il tuo gatto con uno spuntino. Se tutto procede secondo i piani, il gattino si getterà presto, dopo essere stato accuratamente lavato e sistemato, in un pisolino beato tra le braccia di Morfeo: dovresti così conquistare almeno un ciclo intero di sonno REM.
  • Un alimentatore automatico di gatti che deposita cibo un paio di volte durante le prime ore del mattino attirerà probabilmente l’attenzione del tuo gatto e aiuterà a riempire la sua pancia in un modo più nuovo rispetto al pascolo presso la sua ciotola del cibo. Potrebbe anche farti risparmiare la necessità di alzarti alle quattro del mattino per riempire il piatto di cibo per gatti. Distrarlo con il cibo è sempre la giusta soluzione.
  • Compra o costruisci un comodo pesce persico e posizionalo vicino al tuo letto, oppure vicino a una finestra. Questo può funzionare abbastanza bene. Il tuo gattino ti viene vicino e ti gira intorno in maniera ossessiva, ma anche se è piena notte e tutta la stanza è scura, egli riesce comunque a guardare tutte le cose, dal momento che ha un’eccellente capacità visiva. Quindi può andare a dormire sul suo comodo arredamento. Potresti voler acquistare dei posatoi che hanno i bordi alti, per far sì che il tuo gattino si senta più comodo. Con questa disposizione, potresti occasionalmente sentire lo scalpiccio di piccoli piedi che ti investono, ma la maggior parte dei genitori di gatti tende a dormire proprio nonostante quello o incorporarlo nei loro sogni.
  • Le macchine del sonno che generano un suono rilassante e costante, come le piogge, possono bloccare rumori di gatto intermittenti, come graffi o l’uso della lettiera. Questi dispositivi svolgono un discreto lavoro di filtraggio del rumore notturno che può causare un piccolo felino in vena di dare fastidio e possono essere un ottimo affare.
  • Metti i giocattoli intorno alla casa, in nascondigli che vanno dal facile al moderatamente difficile, che il tuo gatto sia costretto a cercare per trovarli (in questa maniera si diverte anche). L’idea è che il tuo gattino troverà i giocattoli e sarà felice di giocare con le sue scoperte. Probabilmente non vuoi nascondere i giocattoli con le campane o quelli che fanno molto rumore mentre rotolano sul pavimento e rimbalzano sulle pareti. Aggiungi interesse alla caccia al giocattolo usando una rotazione costante di oggetti di scena, come scatole di cartone: posiziona il giocattolo nella scatola, leggermente sotto di esso, sopra di esso o che vacilli sul bordo. Usa la tua immaginazione, così il tuo gattino può usare la sua. E il tuo micio potrebbe anche finire per usare la scatola come letto per un po’.

Sì, i giocattoli si troveranno rapidamente sotto il divano, dietro le porte, nell’armadio e in vari altri posti strani, come le scarpe. Questo è un dato di fatto da considerare: il micio è estremamente disordinato e questa caratteristica fa giustappunto parte della specie, proprio come la pelliccia sul divano. Fornire un’adeguata stimolazione per i nostri amici felini fa parte dell’accordo e raccogliere alcuni giocattoli per gatti qui e là non è nulla in confronto al divertimento che il tuo gattino può provare giocando con esso. Per non parlare del sonno che otterrai. Un po’ di disordine non vale la pena della tua e la sua felicità?

Un compagno di giochi felino?

Hai un gatto? Sembra essere annoiato o bramare la tua attenzione durante la notte? Hai considerato di avere due gatti? Potrebbero esserci alcuni vantaggi diversi nell’intraprendere questa strada. Il gatto numero uno può giocare con il suo compagnetto, guardare fuori dalla finestra, mangiare accanto lui e fare un pisolino con il gatto numero due, se questi animali domestici vanno abbastanza d’accordo tra di loro. Questa è una decisione importante, quindi fai i compiti in anticipo per essere sicuro di essere pronto per due gatti e per assicurarti di adottare un gatto compatibile con il tuo. Alcuni gatti preferiscono di gran lunga essere l’unico micio della famiglia, anche se anche in quei casi spesso ci sono altri gatti specifici con cui vanno d’accordo piuttosto facilmente.

Introduci nuovi gatti gradualmente e con ampia supervisione, applicando elogi positivi per rendere il processo di introduzione il più agevole possibile e per aiutare a garantire anni di amicizia, o almeno una convivenza pacifica, tra i due felini.

Assicurati di avere abbastanza “risorse primarie” intorno alla casa per ridurre al minimo le controversie sul territorio. Questi includono posatoi, viste dalle finestre, nascondigli, tiragraffi, il tuo tempo e la tua cortese attenzione.

Buttare il gatto fuori dal letto, seconda parte: fai in modo che il micio dorma … vicino a te

Buttare il gatto fuori dal letto
Buttare il gatto fuori dal letto: fai un po’ di spazio di tanto in tanto (Foto Unsplash)

Nel caso in cui la prima frase che ripeti più spesso al mattino sia Mi sono svegliato con un gatto in testa, allora continua a leggere questo articolo.

Ancora una volta, sebbene una buona parte della gente proprietaria di felini domestici si diletti a dormire con una pallina di pelo o tre accoccolati contro di essa, che fanno le fusa e sono carini come le zuccheriere, non tutti apprezzano o riescono in qualche modo a chiudere occhio in queste difficili condizioni (qualche persona soffre di sonno leggero e dunque non è questione di poca sensibilità). Se i gatti occupano la maggior parte del letto, per alcuni non sarà un fastidio, mentre altri la vivranno come una tragedia. Se fai parte del secondo gruppo, molto probabilmente in questo momento ti stai finendo litri di caffè e non siamo neppure alla fine della giornata (o del problema). Continua a leggere per capire come trovare la soluzione e imparare a buttare il gatto fuori dal letto.

I letti dei gatti

Alcuni gatti preferiscono dormire in cuccette fatte appositamente per loro, piuttosto che in letti umani con appunto degli umani al loro interno. Vale comunque la pena provare. Annie Bruce, che ha scritto il libro “Cat Be Good” propone un approccio comune all’addestramento del tuo gatto e sintetizza in breve quelle che sono le preferenze dei gatti: Gatti diversi preferiscono letti diversi. Il suo volume contiene molti consigli utili su come selezionare o modellare un letto per il tuo gatto e decidere dove posizionarlo.

C’è una selezione quasi infinita di letti per gatti tra cui scegliere. Ci sono letti grandi, lettini, letti quadrati, letti rotondi, letti riscaldati, letti polifillenti, letti ortopedici, letti trattati con catnip, letti in finta lana di agnello, letti coperti e (prendi nota) letti del tutto lavabili in lavatrice. Questo letto è un’ottima opzione tre in uno. Potrebbero esserci più tipi di letti per gatti che per umani.

Se il tuo gattino ama il suo letto per gatti, dovrai pulirlo frequentemente o si disinteresserà. I gatti, per quanto meticolosi, preferiranno un letto umano (come il tuo) con lenzuola appena lavate, a un letto di gatto ma sporco.

Molte casette per gattini e alberi con tiragraffi per gatti servono anche come letti, oltre a soddisfare una molteplicità di altri bisogni. Se acquisti un albero di gatto, scegline uno con degli scaffali abbastanza grandi da consentire al tuo gattino di distendersi. Oppure prendi un albero che ha uno o più posatoi con pareti basse. Ai gatti piace l’intimità del posatoio chiuso, ma apprezzano il fatto che possono guardare oltre il muro sul loro regno. Guardare la fauna selvatica all’aperto e poi sonnecchiare, gettandosi in un profondo sonnellino sul loro albero dei gatti preferito, vicino alla finestra (mentre anche tu fai un pisolino per recuperare il sonno che hai perso durante la settimana): è un ottimo modo per il tuo gattino di trascorrere una domenica pomeriggio.

Considera due o più letti per gatti (in prestito, recuperati da altri oggetti o acquistati). I gatti, più degli umani, spesso amano dormire in una varietà di luoghi, anche durante una sola notte. Inoltre, il posto preferito per dormire del tuo gattino può cambiare con le stagioni, forse in un accogliente soppalco al piano di sopra nel freddo dell’inverno e su una superficie fresca al piano di sotto durante le calde giornate estive.

Come dividere equamente il letto

Buttare il gatto fuori dal letto
Buttare il gatto fuori dal letto: imparare a condividere equamente (Foto Unsplash)

Spesso ciò che tiene svegli gli umani non è che il gattino sia sul letto, ma che abbia scelto un posto scomodo. Molti coniugi si sono lamentati di essere stati confinati in un piccolo frammento del letto per tutta la notte, perché il loro gattino e la “metà migliore” occupavano gran parte del bene immobile principale. Non esiste una formula per risolvere questo, ma potresti essere in grado di elaborare un accordo in cui il tuo gatto può avere una sezione del letto comune, ma che si trovi ai tuoi piedi. Potresti essere in grado di sollevarlo delicatamente lì e dargli alcuni grattini della buonanotte sulla fronte per aiutarlo a sistemarsi. Molte famiglie hanno elaborato un sistema reciprocamente piacevole riguardo a “chi deve stare dove”: quindi se ti piace il concetto di una condivisione del  letto con il tuo piccolo micio, ma non riesci a dormire quando è disteso ovunque, soprattutto lì dove vorresti stare tu, potresti voler provare questa politica.

Anche luoghi non convenzionali dove potrebbe addormentarsi il micio

Ad alcuni gatti piace dormire su qualcosa di nuovo (nuovo per loro, cioè). Grandi fogli di carta velina (come quelli che ottieni quando acquisti una maglietta), un pezzo di bagaglio appiattito, un cuscino del sedile, un cappotto che è stato nell’armadio per sei mesi, persino due schede di sostituzione del blocco per pezzi di cartone fissate insieme. Non c’è quasi nessun limite a ciò su cui i gatti possono sentirsi in vena di dormire. Il tuo gattino può decidere di appropriarsi di un determinato oggetto come letto per una notte o per i prossimi anni, quindi preparati a rinunciare agli oggetti per la causa, se li lasci fuori e incustoditi. Questi diventeranno il prossimo giaciglio del tuo micio.

Il “buongiorno” si vede dal mattino

Se la tua camera da letto deve essere una zona vietata ai gatti perché non riesci a dormire con tutte le buffonate del gattino che ti disturbano volutamente a tarda notte o a causa delle allergie, chiudere la porta potrebbe non essere sufficiente. Se il tuo gatto vuole entrare, graffierà la porta o il tappeto attorno a essa e miagolerà, e sarà persistente. Un cancello per bambini lungo il corridoio lontano dalla porta della tua camera funzionerà meglio. In realtà, avrai bisogno di due cancelli per bambini, uno sopra l’altro, poiché la maggior parte dei gatti può saltarne uno (sono più abili di Michael Jordan, quando vogliono). Assicurati di avere tutto ciò di cui il tuo gatto potrebbe aver bisogno e desiderare per tutta la notte nella parte della casa in cui è confinato. Al mattino, rimuovi le porte in modo che il tuo gattino possa darti un grande saluto e tu possa restituirglielo. Potresti voler prendere anche un paio di giocattoli da lancio e tenerli a portata di zampa: in qualsiasi momento il tuo gatto potrebbe essere pronto a giocare. O potrebbe sentirsi affamato. O entrambi. Probabilmente pensa: Mi ha tenuto fuori dalla sua parte della casa per tutta la notte, ora deve darmi da mangiare e giocare con me; e c’è una logica in questo. Ad ogni modo, avrai dormito bene la notte, quindi dovresti essere pronto per un allenamento mattutino.

Buttare il gatto fuori dal letto: le nostre conclusioni sull’argomento (la resa dei conti)

Buttare il gatto fuori dal letto
Buttare il gatto fuori dal letto: il problema è che non ci fa dormire (Foto Unsplash)

Non sarebbe bello se i gatti dormissero in turni di otto ore ogni notte come gli umani? Oh bene. In ogni relazione impegnata ci sono compromessi da fare e ciascuna parte deve cercare di fare uno sforzo sincero per accogliere l’altra. Nella sua capacità di farlo, il tuo gattino si adatterà al tuo programma. Quando ti sente tornare a casa, si alza dal suo pisolino per incontrarti, proprio di fronte alla porta. Quando guarderai la TV dopo cena, si unirà a te per essere socievole, anche se non può rimanere sveglio tutto il tempo. Se il tuo gattino fa così tanti problemi per rendere le cose più facili per te, il minimo che puoi fare è incontrarlo a metà strada. Speriamo che questo articolo ti abbia dato una serie iniziale di idee su come assicurarsi che tutti in famiglia ottengano il necessario riposo, per rimanere belli ma soprattutto in salute, in modo che quando sarai sveglio avrai molta più energia e vigore con cui divertirti insieme al tuo animale domestico.

Potrebbe interessarti anche:

Simona Strani