Home Curiosita Come dorme il gatto: quel che c’è da sapere sul sonnellino di...

Come dorme il gatto: quel che c’è da sapere sul sonnellino di Micio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57
CONDIVIDI

Il gatto non si addormenta solamente nella sua cuccia, anzi: come dorme il gatto dipende soprattutto da quali posti lui trova comodi e confortevoli.

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: il micio riposa molte più ore di noi (Foto Unsplash)

Come dorme il gatto? Bella domanda. Se te la sei posta, molto probabilmente hai notato che il tuo piccolo felino si addormenta un po’ dove capita. In realtà, micio non sceglie il suo giaciglio a caso: si basa sempre su quale sia la sua idea di comodità e comfort. Esistono molti posti, oltre alla semplice cuccia, dove dorme il gatto solitamente. Quindi, non spaventarti se, improvvisamente, lo ritrovi a ronfare da qualche altra parte.

Dormire è un’attività importantissima. Aiuta gli esseri umani esattamente come il caricabatterie aiuta i nostri smartphone e tablet: ci ricarica di nuove forze, dopo che durante la giornata abbiamo consumato tutte quelle che avevamo. Così guariamo dalla stanchezza accumulata, di cui ci dimentichiamo completamente una volta svegli.

Anche il modo in cui dormiamo influisce sul nostro stato di riposo e, in buona parte, persino su quello di salute. La schiena non deve soffrire, perché da essa dipende la grande maggioranza dei nostri movimenti e non è piacevole alzarsi la mattina dal letto soffrendo dolori lancinanti proprio lungo la spina dorsale. Anche la cervicale ne risentirebbe. Abbiamo bisogno di stare comodi al letto e per i gatti non è molto diverto. Come dorme il gatto dipende tantissimo da quale sistemazione lui ritiene più congeniale per la sua postura, affinché riesca ad accovacciarsi facilmente e a stare talmente sereno da prendere sonno subito, ma non soltanto.

Gli animali hanno strani modi per scegliere la loro alcova e quasi tutti dipendono dal grado di sicurezza che la sistemazione infonde in loro. Devono assicurarsi che lì dove si riposeranno non correranno alcun rischio, né prima né durante né dopo lo stato REM.

Scopriamo, dunque, quali sono i posti dove dorme il gatto.

Come dorme il gatto: 6 posti su cui micio ama fare un pisolino

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: per i felini è importante dormire molto (Foto Unsplash)

Un gatto attraversa questa routine generale più volte al giorno: caccia (gioca), mangia, espelle ciò che ha mangiato, pulitura del pelo, sonnellino. Questo ciclo potrebbe avvenire anche più e più volte, durante l’arco di una giornata, ma è assai normale che succeda. I gatti si rilassano rapidamente dopo uno scoppio di energia, quindi gioca con loro prima di un pasto. Dopo un gioco e una caccia soddisfacenti, lascia che si sentano più rilassati, servendo loro un piccolo pasto nutriente. Successivamente, i gatti in genere usano la lettiera, si puliscono e trovano un posto dove posarsi. Ma come dorme il gatto?

Ai gatti piace sentirsi caldi e a proprio agio. Ecco alcuni posti in cui ai gatti piace dormire.

Il tuo bacino

Ti è mai capitato di stare guardando la tv, comodamente seduto sulla poltrona o sul divano e, improvvisamente, ti sale addosso il gatto. Allora egli resta un po’ lì, fermo, si lascia accarezzare, dopodiché si raggomitola proprio sul tuo grembo, accovacciato accanto al tuo bacino. Non è a caso, dal momento che quello è il punto dal quale emani più calore e ha anche la forma perfetta, che accoglie la forma del corpo minuto del tuo micio come una conchiglia. Per questa ragione lui di sente molto rilassato quando sta lì.

Sulle mensole o gli scaffali alti

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: anche sulle mensole e sugli scaffali (Foto Unsplash)

Alla maggior parte dei gatti piace stare in alto, come su un albero di gatto, su una libreria, sul retro del divano, sul posatoio di una finestra o in qualche altro posto in cui possono vedere cosa succede nel loro mondo. Questi posatoi aiutano i gatti a sentirsi abbastanza sicuri da dormire come dovrebbero, quindi forniscono questi spazi verticali ove possibile in casa.

Sotto una coperta

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: sotto le coperte (Foto Unsplash)

Ad alcuni gatti piace scavare sotto una soffice coperta o un piumino, quindi un comodo panno sopra un divano o un divanetto può essere l’elemento giusto da aggiungere all’arredamento complessivo della tua dimora, poiché farai molto felice il tuo micio.

Gli spazi chiusi

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: ama gli spazi chiusi e stretti (Foto Unsplash)

Ad alcuni gatti piace schiacciarsi dentro a dei cestini, sacchetti di carta e scatole per riposare, perché li aiuta a sentirsi sicuri. Fornire questi gadget al proprio micio o un tunnel per animali domestici è come portante un morbido materasso o un bel letto nuovo: lui lo gradirà tantissimo.

Le zone calde

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: sotto al sole (Foto Unsplash)

La maggior parte dei gatti è attratta da punti caldi. Durante il giorno, alcuni gatti trovano i punti più soleggiati della casa per fare le loro zampe. Alcuni letti per gatti contengono riempitivi che puoi riscaldare nel microonde per gatti con artrite o quei felini che vogliono solo essere caldi.

Il suo letto è suo e il tuo pure

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Minha forma favorita de dormir! Mamis que lute para mudar de posição!!😸 . . . #spoiledcat #catsleepingpositions #myhumansloveme #castlesofinstagram #catlovers

Un post condiviso da Nala Kitty 🐾 (@nala.kitty_2019) in data:

Come dorme il gatto? Ovviamente insieme a te. Non lo fa perché ci sei tu, ma proprio perché il tuo letto è bello, grande, comodo; e tutto ciò che è bello, grande e comodo deve essere suo, a tutti i costi. Allora sì, è disposto persino a condividerlo con te, a patto però che non lo disturbi mentre riposa e che non lo costringi a posizionarsi dove vuoi tu. Lui è uno spirito libero e si corica come gli pare e piace. Lasciagli tutto lo spazio possibile sul tuo materasso e te ne sarà molto grato.

Come dorme il gatto: le 4 età del sonnellino felino

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: dipende anche dalla sua età (Foto Unsplash)

I gatti si alternano tra due modalità di sonno: sonnecchiante e sonno profondo. I periodi di assopimento durano generalmente dai quindici ai trenta minuti, alternati a periodi di sonno profondo di cinque minuti.

Quando un gatto sonnecchia, è pronto a saltare e muoversi immediatamente. E, per coincidenza, questi periodi di assopimento sono probabilmente ciò da cui deriva la parola inglese “cat-nap”, che noi traduciamo comunemente in “pisolino”.

I gatti di tutte le età seguono questi schemi di sonno di base, ma in termini di salute del gatto la quantità di sonno di cui un gatto ha bisogno può variare leggermente con la sua età. E, proprio come gli umani, ogni gatto prende le abitudini del sonno che più gli confanno a seconda di quelli che gli procurano maggior benessere.

Quindi, scopriamo come dorme il gatto in base al numero dei suoi anni.

Cucciolo (0 – sei mesi)

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: il cucciolo (Foto Unsplash)

I gattini dormono più del gatto adulto medio. In effetti, i cuccioli appena nati dormono quasi ventiquattr’ore al giorno, svegliandosi solamente per essere allattati, per un momento molto breve, e poi tornare a dormire. Se hai recentemente aggiunto un nuovo gattino alla tua famiglia, non preoccuparti se sembra dormire tutto il tempo. Il corpo di un gattino rilascia ormoni della crescita quando dorme, quindi sta solo lavorando per diventare più grande.

Niente paura: se il tuo gattino sembra addormentarsi improvvisamente nei posti più strani, non è necessario preoccuparsi. Come abbiamo chiarito prima, c’è sempre un motivo dietro alla scelta del giaciglio, pure quando il gatto è molto molto piccolo.

Attenzione: i gattini dormono profondamente, ma se sembra particolarmente difficile risvegliare il tuo gattino dal sonno, portalo dal veterinario per assicurarti che non ci sia nulla che non vada.

Junior (sette mesi – due anni)

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: il gatto junior (Foto Unsplash)

I gatti adolescenti (o junior) non hanno bisogno di dormire tanto quanto i cuccioli, ma troverai comunque questi giovani adulti sdraiati al sole ogni volta che ne avranno la possibilità. Potresti anche notare che il tuo giovane gatto sembra più attivo la sera; alcuni in particolare hanno degli atteggiamenti molto bizzarri che possono essere definiti “pazzie dei gatti”, come correre per casa proprio nel momento in cui tu torni a casa dal lavoro. Pensavi forse che fosse felice di vederti? E invece ora sai che è perché i gatti sono ciò che viene chiamato “animale crepuscolare”, il che significa che sono più attivi al tramonto e all’alba. Non sono “notturni”, anche se alcuni gatti sembrano avere momenti di attività nel cuore della notte.

Niente paura: quando il tuo gatto si sveglia all’alba ogni mattina, è perché anche la sua preda naturale è sveglia. È cablato per svegliarsi con l’alba.

Attenzione: se il tuo gatto vaga per i corridoi emettendo vocalizzi a tutte le ore della notte, potrebbe avere un problema medico, quindi portalo dal veterinario alla prima occasione.

Adulto

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: il gatto adulto (Foto Unsplash)

I gatti adulti rientrano all’incirca nella stessa categoria dei gatti adolescenti quando si tratta di dormire. Quello che puoi notare con i tuoi gatti (se sono già grandi, te ne sarai già accorto molto tempo fa; se sono ancora dei piccoli cuccioli, allora questa è una cosa che imparerai a breve) è che un micio adulto è più fissato nelle sue abitudini e non transige sul sonnellino. Ha dei posti preferiti per dormire ben consolidati (come, ad esempio, la piccola “grotta” del suo albero, un posto soleggiato sul pavimento della tua camera da letto, il nido di coperte nella stanza di tuo figlio, e così via) e sembra visitarli ogni giorno alla stessa ora.

Il gatto junior, in genere, è più imprevedibile, poiché decide di fare un pisolino ovunque sia più comodo, come su una biancheria pulita accatastata dentro al cestino, o dove è più silenzioso, come l’angolo posteriore della tua cabina armadio.

Niente paura: il tuo gatto può variare, qualche volta, le sue abitudini e dormire in uno strano assortimento di posizioni, ma è perfettamente normale.

Attenzione: se il tuo gatto sembra riluttante a spostarsi da una determinata posizione o non riesce a sentirsi a proprio agio, potrebbe soffrire di qualche cosa. Chiedi al veterinario di esaminarlo il prima possibile.

Anziano

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: il gatto anziano (Foto Unsplash)

I gatti più anziani in genere dormono un po’ di più dei loro fratellini adolescenti e adulti. Questa è una parte normale del processo di invecchiamento, quindi non preoccuparti se sembra che il tuo gatto anziano passi più tempo a dormire che non a fare altro.

I gatti dormono di più man mano che entrano in età avanzata, ha detto Gary D. Norsworthy, proprietario dell’Alamo Feline Health Center di San Antonio. Come noi, la riparazione del tessuto è più lenta, quindi è necessario più sonno per far ringiovanire il corpo.

Niente paura: se il tuo gatto anziano vuole passare più tempo a sonnecchiare al sole, lascialo stare.

Attenzione: se il tuo gatto sembra assopirsi molto più del solito, potrebbe essere malato. Portalo dal veterinario per assicurarti che tutto sia a posto.

Come dorme il gatto: perché ha bisogno di riposarsi tanto

Come dorme il gatto
Come dorme il gatto: ha bisogno di seguire un ritmo diverso da noi esseri umani (Foto Unsplash)

Fanno i migliori calendari. E sono buoni esempi da seguire per gli esseri umani che non riescono a dormire la notte. Stiamo parlando dei gatti e di come siano ottimi “pigroni sonnecchioni”. In effetti, la parola inglese per dire “un breve pisolino” prende il nome appunto dai gatti: ossia “catnap”, che entrò nella lingua inglese nel 1823. Ecco alcuni dettagli su come il sonno felino differisce dal nostro.

I gatti non dormono tutti nello stesso momento. Naturalmente, i gatti sono collegati per cacciare, mangiare, fare i bisogni, comandare a bacchetta e dormire. Passano attraverso questo ciclo più volte al giorno, il che significa che dormono e si accendono durante il giorno.

I cicli sonno-veglia dei gatti sono l’opposto dei nostri. In natura, i gatti sono crepuscolari, il che significa che dormono durante il giorno e svolgono la maggior parte del loro lavoro (a caccia di cibo) all’alba e al tramonto. Questo vale anche per i grandi felini come i leoni. Ma i nostri gatti domestici adattano i loro orari di sonno perché rispecchino i nostri.

I gatti si addormentano e si svegliano più velocemente. I loro sensi dell’udito e dell’olfatto funzionano mentre dormono, quindi sono pronti a saltare in un attimo per balzare sulle prede o fuggire dal pericolo.

I gatti si addormentano rapidamente e inizialmente scivolano nel sonno ad onde lente, quindi passano al sonno REM, secondo la National Sleep Foundation. Il sonno REM è il palcoscenico dei sogni, quindi ciò significa che i gatti sognano. Quando vedi le loro code, zampe e baffi contrarsi, è allora che stanno facendo sogni da gattino.

Gli umani sperimentano anche il palcoscenico dei sogni REM, oltre ad altre quattro fasi del sonno che vanno dalla veglia al sonno profondo. Gli esseri umani non escono dalle fasi del sonno più profonde tanto rapidamente (e neppure tanto facilmente). Per alcuni di noi, ci vogliono luce del sole dritta sugli occhi e diverse tazze di caffè per farci sentire completamente svegli.

I gatti dormono circa il doppio di noi. Idealmente, gli esseri umani adulti dovrebbero dormire circa otto ore in un periodo di ventiquattr’ore. Raddoppia il risultato per i gatti. Sì, i gatti dormono circa sedici ore al giorno, alcuni ancora di più e altri leggermente meno. Questo è probabilmente il motivo per cui sono diventati dei “pigroni per antonomasia” così famosi.

Come dorme il gatto: un bisogno molto diverso da quello dell’essere umano

Allora perché tutti dormono? Ne hanno bisogno. La caccia (o il gioco) richiede esplosioni di energia enorme. Gli umani che cacciano non consumano più energia, perché sono predatori che utilizzano solamente armi meccaniche. Mentre per un felino il corpo è la sua unica arma.

Pensa agli sport più impegnativi per gli esseri umani: boxe, arti marziali e ginnastica. Questo è ciò che un gatto deve fare per abbattere ogni giorno una preda per riuscire a procurarsi da sé un pasto. Questa attività giornaliera brucia molte calorie e richiede sonno per immagazzinare abbastanza energia.

I gatti che volano e saltellano per catturare la preda e giocare fanno praticamente degli esercizi anaerobici, che richiedono moltissima energia e che non possono essere sostenuti per un lungo periodo di tempo senza riposo. L’esercizio aerobico, d’altra parte, richiede una stimolazione per poterlo sostenere. In pratica, qualsiasi cosa i gatti facciano per trascorrere la giornata e farla passare più velocemente li costringe a cercare continuamente delle pause per dormire (al contrario di noi, che al massimo facciamo zapping sul divano e dunque siamo in continua ricarica).

Noi umani tendiamo a camminare per il lavoro e altre attività durante le nostre giornate, che potrebbero anche includere esercizi aerobici e anaerobici (difficile, ma non impossibile), e poi dormiamo di notte. Quando i gatti si sentono già abbastanza carichi, iniziano a camminare, muoversi furtivamente e saltellare di qua e di là per tutta la casa, pure se è notte; su e giù per le scale a un ritmo non sostenibile per più di qualche minuto. Di solito i gatti si rilassano dopo aver mangiato, usando la lettiera, comandando a bacchetta (questo li rilassa moltissimo) e dormendo.

Potrebbe interessarti leggere anche:

Simona Strani