Home Curiosita Comportamenti più strani del gatto: separare gli atteggiamenti dai sintomi

Comportamenti più strani del gatto: separare gli atteggiamenti dai sintomi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42
CONDIVIDI

Soltanto dei veri e propri esperti in materia felina sono in grado di dare una spiegazione definitiva a quelli che sono i comportamenti più strani del gatto.

Comportamenti più strani del gatto
Comportamenti più strani del gatto: distinguere le cose normali da quelle anomale (Foto Unsplash)

I gatti sono esseri talmente strani per noi, che nel corso della storia, e in base alle civiltà che si sono succedute e hanno appunto avuto a che fare con questo genere di felini, si è pensato che fossero alieni o addirittura divinità dai poteri eccezionali. Il gatto per l’uomo è un vero e proprio mistero, ancora molto confuso perché noi riusciamo a venirne a capo. Ma forse non ce n’è affatto di bisogno, dal momento che noi, in effetti, li amiamo proprio così come sono. Li troviamo già infinitamente adorabili, anzi: non potremmo amarli più di quanto già non facciamo. Quindi è inutile sproloquiare sulla vera essenza dei gatti. O per lo meno, non dovremmo cercare le cause del loro comportamento per pura curiosità, per paura nei loro confronti o perché cerchiamo di farceli piacere. L’unico buon motivo per comprendere i comportamenti più strani del gatto è quello di distinguere ciò che per lui sono atteggiamenti normali da quelli che, magari, potrebbero essere invece i sintomi di qualche brutta malattia. Come sapere se il nostro micio sta semplicemente facendo il birichino oppure sta cercando di dirci che non si sente per niente bene? Semplice: lo dobbiamo conoscere meglio. Comprendere i gatti vuol dire fare esperienza di loro. Naturalmente per compiere la nostra ricerca, abbiamo anche bisogno di consultare chi è più esperto di noi, perché ha studiato (un veterinario) o perché possiede già altri gatti (un parente, un amico, un vicino di casa). Consultiamoci sempre tra di noi, perché i gatti tra di loro lo fanno e sicuramente trascorrono le giornate a sparlare dei nostri bizzarri modi di fare che li lasciano per lo più scioccati, alle volte.

Se il tuo gattino mostra dei comportamenti alquanto buffi, non limitarti a ridere di lui: guarda se li ripete, se fa altre cose poco chiare e, se queste non ti convincono, consulta un medico per animali domestici di fiducia, che sia anche un comportamentalista preparato e competente.

Comportamenti più strani del gatto: le 11 cose che fa adesso hanno una spiegazione chiara

Comportamenti più strani del gatto
Comportamenti più strani del gatto: sono tante le cose che fa e noi non capiamo (Foto Unsplash)

Il comportamento del tuo gatto ti confonde e ti frustra, facendoti pensare di essere la sola persona al mondo ad avere un gatto così pazzo? Non sei l’unico e sorprendentemente il tuo gatto potrebbe essere considerato del tutto normale. Scopri i dieci comportamenti più strani del gatto, perché i felini si comportano così e come puoi imparare a conviverci o anche a goderti le buffonate che il tuo animale domestico compie (persino le più bizzarre).

Rotolare

Il tuo gatto si capovolge, cioè si getta a terra ai tuoi piedi e rotola? È sotto l’influenza di catnip o sta succedendo qualcos’altro? Quando il tuo gatto si gira e si rigira, in genere questo è un atteggiamento che segnala che il gatto si sente al sicuro e forse vuole un po’ di attenzione da parte tua. Il tuo gatto può anche voler contrassegnare l’area con il suo profumo in questo modo, rivendicando il tuo spazio come suo.

Mostrarti il … beh, suo fondoschiena

Non è sufficiente che il gattino voglia prendersi tutto il tuo spazio, marchiando cob i suoi peli e il suo odore ogni superficie di casa tua? Vuole anche piazzare di fronte alla tua povera faccia il suo bel fondoschiena peloso? Questo particolare comportamento del tuo gatto è un complimento, o per lo meno dovresti prenderlo come tale. Infatti, una coda sollevata serve per segnalare a tutti gli altri animali che il tuo gatto si sente sicuro e offre gentilmente l’opportunità di annusare il suo sedere. Quando il tuo gatto ti fa questo, è come se ti desse un abbraccio e un bacio: quello che facciamo noi nel salutare un amico. La buona notizia è che non devi annusare la parte posteriore del tuo gatto per ricambiare. Invece, puoi accarezzare il tuo gatto o grattare dove preferisce.

Nascondere la “popò”

Comportamenti più strani del gatto
Comportamenti più strani del gatto : nascondere la cacca (Foto Unsplash)

Tutti i gatti lo fanno. Diciamo che è il loro modo per dimostrarsi beneducati. Sono le stesse gatte che, in genere, lo insegnano ai loro piccoli. Se ci farai caso, te ne renderai conto: è un po’ come se persino i felini avessero un manuale guida dal titolo “Il galateo dei gatti” e lo seguissero alla lettera. Per loro nascondere gli escrementi è senza dubbio un buon modo, addirittura civile, di vivere. Quando non lo fanno, molto probabilmente è perché stanno cercando di marcare il loro territorio con l’odore delle feci.

Nascondere il cibo

Tutti hanno sentito parlare di quanto i gatti possano rivelarsi schizzinosi, addirittura viziati nei confronti del cibo. E alcuni gatti chiariscono le loro preferenze gustative coprendo la ciotola del cibo. Se il tuo gatto copre il cibo dopo averlo mangiato, potrebbe essere un comportamento istintivo, poiché i felini selvatici nascondono il cibo per tenerlo al sicuro dagli altri. Il tuo gattino o gatto adulto può graffiare la ciotola del cibo dopo aver mangiato o persino usare della carta tagliuzzata per coprirlo.

Mangiare la plastica

Arrivi a casa dal negozio di alimentari e prima di poter dire “Gatto” sorprendi il tuo micio a leccare i sacchetti di plastica. Se non colti in tempo, alcuni gatti mangiano persino la gli oggetti, sebbene siano fatti di materiali decisamente non commestibili. I gattini possono masticare qualsiasi cosa durante la dentizione e possono riuscire a sviluppare una vera e propria predilezione per la consistenza della plastica, che si porteranno dietro fino all’età adulta. Inoltre, la borsa potrebbe avere un buon sapore per il gatto. Tuttavia, la plastica può essere un rischio di soffocamento o causare ostruzione intestinale, quindi si desidera scoraggiarla fornendo giocattoli molto più sicuri da masticare.

Mangiare l’erba

Comportamenti più strani del gatto
Comportamenti più strani del gatto : mangiare l’erba (Foto Unsplash)

I tuoi gatti mangiano roba verde? I gatti sono carnivori, ma spesso amano anche ottenere tracce di nutrienti dall’erba e da altre piante. In natura, otterrebbero questi nutrienti mangiando il contenuto intestinale della loro preda.

La smorfia di Flehmen

Il termine tecnico per il ghignare del gatto è la “smorfia del Flehmen”, ma sembra sicuramente un ghigno tipico felino. È dubbio che vedrai mai il tuo gatto rivolgere questa smorfia giusto a te, poiché in genere è una reazione riservata ad altri gatti, o meglio, ai loro messaggi invisibili. Stanno raccogliendo i feromoni con cui gli altri gatti hanno cosparso l’ambiente. Il movimento di intrappolare il feromone con la lingua contro un condotto nel tetto della bocca produce il tipico ricciolo delle labbra. I gatti maschi fanno questo arricciamento delle labbra più spesso.

Strizzare gli occhi

Quando il tuo gatto “ti fa l’occhiolino”, sta flirtando? Potrebbe essere un modo per interpretare la comunicazione dell’occhio del gattino, a volte chiamato bacio di gatto. Un battito di ciglia lento è un complimento meraviglioso. È un segnale non pericoloso che i gatti usano tra loro e con gli umani con cui si sentono a proprio agio. Puoi inviare lo stesso segnale al tuo gatto, chiudendo lentamente e quindi aprendo gli occhi. È probabile che il tuo gatto voglia un altro occhiolino in risposta da te. Accontentalo.

Strisciare la zampa

Comportamenti più strani del gatto
Comportamenti più strani del gatto: strisciare la zampa (Foto Unsplash)

Se lo guardi molto attentamente, mentre lo fa, sembra quasi in posizione di voler prendere la rincorsa e quindi muove la zampetta in maniera tale da mettersi nella condizione di lancio, o qualcosa del genere. Si ritiene solitamente che l’impastamento della zampa anteriore sia un comportamento infermieristico avanzato che i gattini usano per stimolare il rilascio di latte dalle loro madri. Nei gatti adulti lo vedrai principalmente quando sono felici e soddisfatti. Come bonus, l’impasto rilascia l’odore del gatto e segna il suo territorio. Il calpestio del piede posteriore viene eseguito prima e dopo l’accoppiamento, nonché durante la caccia e quando il gatto sta per lanciare un attacco.

Disturbare le persone al telefono

Il tuo gatto ti interrompe sempre, soprattutto mentre sei al telefono? Ti molesta tutte le volte che stai chiacchierando oppure sei intento a lavorare? Se il tuo gatto sta interrompendo il tuo tempo al telefono, alla tastiera o durante la lettura, è geloso di te che presti attenzione a questi oggetti piuttosto che a lui. La soluzione è quella di dare al tuo gatto più giochi individuali e interattivi per mantenerlo stimolato.

Strofinare la testa

Il comportamento unico dei gatti include lo strofinare il capo su cose e persone, in quel modo strano che il tuo gatto fa spesso con te. Il termine tecnico è “stamina” e si riferisce al modo in cui un gatto preme e si strofina la testa contro gli oggetti. Un altro termine tecnico e in lingua inglese, “allorubbing”, si riferisce al modo in cui i gatti sfregano i loro corpi contro un altro gatto, un essere umano o persino un cane di famiglia di fiducia. Questo viene fatto per contrassegnarti con il loro profumo e rivendicarti come suo.

Comportamenti strani del gatto: quando le cose strane che fa non sono atteggiamenti, ma “sintomi”

Comportamenti più strani del gatto
Comportamenti più strani del gatto: alcuni possono essere sintomi di un male (Foto Unsplash)

I gatti sono animali sociali, e non sempre le creature solitarie come si pensava una volta, e la mancanza di un’adeguata socializzazione dalle tre alle sedici settimane di età può contribuire allo sviluppo di alcuni comportamenti anomali. Anche la noia e lo stress possono contribuire. La genetica può svolgere un ruolo nel tipo di personalità di base e in alcune compulsioni. I problemi medici possono causare altri comportamenti strani.

Quali sono i comportamenti anormali in un gatto?

C’è lunga lista di cose che possono essere sempre considerate normali per i gatti e molte cose dipendono dalla personalità. Tuttavia, alcune cose sono sempre anormali e includono:

  • la pica, ossia il mangiare cibi non alimentari
  • il succhiare lana o il masticare i tessuti
  • i comportamenti che rimandano a paure, ansie o fobie insolite
  • i disturbi ossessivi-compulsivi

La Pica nei gatti

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Like how dog owners bring their dogs out for everyday walks, we as cat owners HAVE to play with our cats AT LEAST once a day for 15mins. Even I am guilty of this myself. I have to play with them more! Panting (for healthy cats) is normal after a strenuous exercise! Cats are motivated by their primal instincts to hunt, catch, kill, and eat. It’s good to release this energy! 🏃🏽‍♀️🏃🏽 • • • #lilouthecourtjester #worldwide_meowdels #pawsome_meowdels #catstagramcat #meowstagram #meowlife #meowfeature #allmeowphotos #COIcommunity #catsofinstagram #catsofsingapore #cat_features #catsoftheday #9gagcute #adoptdontshop #adoptionsavelives #rawfedcats #catsofigsg #meowed #instacats #domesticshorthair #blackcatsofinstagram #gatto #猫 #picacat #hyperesthesiacat

Un post condiviso da We Are Raw Fed Moggies!🥩🐱 (@thefinchyket777) in data:

La causa del comportamento di pica è sconosciuta, ma il più delle volte è un tipo di problema comportamentale compulsivo. Tuttavia, a volte potrebbe essere un segno che esiste una condizione medica di base come anemia, malattia del fegato, carenza di tiamina o qualcos’altro. Un esame approfondito da parte del veterinario aiuterà a determinare se la pica è dovuta a una condizione medica.

Può essere difficile da credere, ma i gatti sono in grado di mangiare:

  • corda
  • elastici
  • cavi elettrici
  • aghi e filo o filo
  • lettiera per gatti
  • plastica
  • tessuti
  • piante da appartamento

La suzione dei tessuti

La suzione del tessuto (o la masticazione) appare spesso spontaneamente nei gatti. La lana è un favorito particolare con le razze orientali e siamesi. Alcuni gatti succhiano la lana in modo simile al primo allattamento visto nei gattini. Altri gatti masticheranno e ingeriranno la lana. Ciò può causare problemi digestivi e talvolta blocco intestinale. Lo stress, la noia, la genetica, i cambiamenti nell’ambiente circostante e lo svezzamento precoce o l’uso della violenza nei loro confronti possono predisporre i gatti a questo. Questo tipo di comportamento è più comune nei gatti indoor.

L’arricchimento ambientale, la riduzione dello stress nella vita del tuo gatto e il mantenimento di tutti gli oggetti target fuori dalla portata del tuo gatto possono contribuire a ridurre questo comportamento. Tuttavia, senza fornire altri sbocchi per la noia o lo stress del tuo micio, potrebbero verificarsi altri comportamenti compulsivi. Questi includono leccate, toelettatura o masticazione eccessivi di peli e pelle, stimolazione incessante e miagolio ripetitivo (eccesso di vocalizzazione). Un attento esame fisico da parte del veterinario eliminerà le possibili cause mediche per questi comportamenti.

Ciò che il veterinario potrebbe diagnosticare

Comportamenti più strani del gatto
Comportamenti più strani del gatto: sempre bene consultare un medico (Foto Unsplash)

Le cause mediche della pica nei gatti possono includere:

  • Malattia della pelle (leccare, governare troppo)
  • Parassiti come le pulci (leccare, governare troppo)
  • Dolore cronico (iperestesia o pelle sensibile, cura eccessiva, stimolazione, vocalizzazione)
  • Malattie del sistema nervoso centrale (stimolazione, vocalizzazione anormale)
  • Sordità (vocalizzazione)
  • Senilità (senilità-molti segni)
  • Malattia tiroidea (iperattiva, overgrooming, vocalizzante)

Se il tuo veterinario ha escluso una causa medica per la pica del tuo gatto, puoi ridurre lo stress del tuo gatto eliminando il più possibile eventi imprevedibili. Per esempio:

  • Dargli da mangiare alla stessa ora ogni giorno
  • Pulisci la lettiera a intervalli regolari e fallo ogni giorno
  • Fornire tempi di riproduzione prevedibili
  • Aumenta le attività divertenti per il tuo gatto regalandogli nuovi giocattoli e ruotando la disponibilità dei giocattoli
  • Fornire opportunità per arrampicarsi, esplorare e nascondersi con posatoi e alberi per gatti
  • Chiedi al tuo micio di “cacciare” piccole prelibatezze alimentari nei giochi puzzle o sotto i mobili
  • Offri al tuo gatto l’opportunità di guardare gli uccelli e la fauna selvatica all’aperto o di guardare un video creato appositamente per i gatti
  • Puoi anche offrire verdure piantando un giardino di “erba gatta” appropriato
  • Inizia un programma di modifica del comportamento con l’aiuto del tuo team sanitario veterinario. Ciò include l’ignorare il comportamento anomalo e premiare il buon comportamento il più possibile. Tuttavia, non punire il tuo gatto per il suo comportamento anormale: ciò potrebbe aumentare il suo livello di stress, peggiorare il comportamento e portare a paura e aggressività. Aiuta invece il tuo gatto a sostituirlo con un comportamento normale, come farlo giocare con un giocattolo preferito.

Ansie e fobie nel gatto

Alcuni gatti possono sviluppare paure, ansie e fobie che portano a comportamenti anomali. La paura è una sensazione di disagio o apprensione ed è una normale risposta a cose spaventose, in genere già vissute e che fanno purtroppo parte del bagaglio di conoscenza ed esperienza del tuo animale domestico. Tuttavia, alcuni gatti sviluppano reazioni di paura anomale ad altri animali, persone, nuove situazioni, luoghi, rumori o oggetti (quindi, non sempre sono razionali).

L’ansia è un disagio in anticipo per il “pericolo futuro”. Ad esempio, molti gatti diventano ansiosi alla vista di un trasportino per gatti. La loro paura è di rimanere rinchiusi oppure di cadere e farsi male: proviene dalla mancanza di fiducia, certo, ma è prevalentemente irrazionale e loro non sanno come gestirla.

Le fobie sono reazioni di paura estreme ed esagerate che possono svilupparsi molto rapidamente e sono difficili da trattare. Le fobie comuni nei gatti sono quelle che si sviluppano nei confronti di certi rumori e certi luoghi.

I gatti spaventosi possono diventare aggressivi, rimanere fermi o scappare. Potrebbero provare a nascondersi, apparire più piccoli o congelarsi in una posizione, senza muoversi di un centimetro per tantissimo tempo. Le loro orecchie possono essere arretrate o appiattite. I cuscinetti dei piedi possono sudare e il cuore battere all’impazzata. Alcuni gatti mostreranno segni di aggressività con peli a setole, sibili, ringhio, schiacciamento e pupille dilatate.

Un esame approfondito da parte del veterinario eliminerà qualsiasi problema medico di base. Identificare la fonte della paura è il primo passo. Molti comportamenti di paura vengono appresi e con un’esposizione molto lenta e di basso livello allo stimolo (oggetto, persona, rumore o situazione) il comportamento di paura può attenuarsi. Questo si chiama “desensibilizzazione”. Il veterinario può aiutarti a iniziare il programma di modifica del comportamento. Il trattamento con farmaci può essere necessario nei momenti in cui lo stimolo che produce paura è impossibile da evitare.

Come evitare lo sviluppo di comportamenti anomali nei gatti

Comportamenti più strani del gatto
Comportamenti più strani del gatto: prevenire è meglio che curare (Foto Unsplash)

Sappiamo che la socializzazione precoce dei gattini (età compresa tra le tre e le sedici settimane) è estremamente importante per lo sviluppo di un normale gatto adulto. La socializzazione dei gattini, specialmente durante il periodo sensibile dall’età di tre e nove settimane, attraverso un’esposizione frequente e piacevole a diverse situazioni che coinvolgono umani adulti, bambini, altri animali e nuovi ambienti aiuta significativamente a ridurre il rischio di sviluppare una varietà di comportamenti anomali nella vita adulta del gatto. Ridurre lo stress e la noia nella vita del tuo gatto aiuterà anche a prevenire lo sviluppo di questi comportamenti anomali.

Se si verifica un comportamento non del tutto normale (ovviamente, devi sempre basarti su ciò che può essere normale per lui, non per te), è estremamente importante come primo passo far esaminare il gatto da un veterinario per determinare se è secondario a una condizione medica di base. A meno che la causa sottostante non venga identificata e trattata, le anomalie comportamentali non saranno gestite in modo efficace. Ecco perché tutti i gatti con problemi comportamentali dovrebbero ricevere una valutazione professionale: quindi il piano di trattamento sarà adeguatamente progettato per riflettere l’assenza o la presenza di questi problemi sopra indicati.

Potrebbe interessarti anche:

Simona Strani